settimana

Nubifragio paralizza la città: pompieri salvano mamma e figlia, soccorsi numerosi automobilisti

Grossi disagi a Brindisi a causa del nubifragio che si è abbattuto poco prima delle ore 10. La Polizia Locale ha chiuso al traffico numerose strade trasformate in fiumi in piena. Vertice in Prefettura

BRINDISI - L'allerta meteo arancione non lasciava presagire nulla di buono. Come nelle previsioni, un violento temporale si è abbattuto sulla provincia di Brindisi dopo le 9, raggiungendo il capoluogo poco prima delle 10. Si tratta di una vera e propria bomba d'acqua che nel giro di pochi minuti ha provocato allagamenti nei soliti punti critici della città. Fra questi: la strada dei Pittachi; via Osanna (altezza passaggio a livello); via Tor Pisana; via provinciale San Vito, via Arturo Martini angolo viale Caravaggio.

Le ripercussioni sui trasporti: treni e aerei in ritardo

Video: i vigili del fuoco spingono un'auto con le braccia

Un albero sbarra la strada lungo Canale Patri-2

Gli interventi dei vigili del fuoco

I vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi sono impegnati con diverse squadre, moduli di colonna mobile e sommozzatori per il soccorso a persona. Alle ore 14 e 25 gli interventi effettuati erano circa 20. Quelli in attesa, circa 80.

Cittadini in difficoltà soccorsi dai vigili del fuoco: le foto

Diverse persone rimaste bloccate nelle auto in vari punti della città.  Le squadre di colonna mobile Mo.crab (medio pompaggio) sono in azione con le idrovore per il prosciugamento di garage e scantinati, mentre le squadre di soccorso sono impegnate per la caduta di grossi alberi di pino. 

Soccorse mamma e figlia di tre mesi

Particolarmente delicato l'intervento di soccorso prestato dagli stessi pompieri nei confronti di una mamma e alla sua figlioletta di tre mesi che erano rimaste intrappolate all'interno di un'abitazione allagata. 

La viabilità

A causa dell'ondata di maltempo, la quantità d'acqua è nettamente superiore rispetto alla capacità di assorbimento, e dunque la polizia locale di Brindisi ha suggerito vivamente di utilizzare i veicoli o uscire da casa solo se strettamente necessario, perchè la viabilità è chiusa in un numero sempre maggiore di zone. Assoutamente da non praticare Via Materdomini, Via Torpisana, Via Ciciriello, Via Vespucci, Via provinciale S. Vito all'altezza del Parco Cillarese, Via per Lecce all'altezza della questura. 

Il medesimo invito è stato rivolto dal Comune, che ha diramato un avviso urgente in cui si suggerisce massima attenzione alla cittadinanza.

Video: la Polizia Locale soccorre un automobilista sulla strada dei Pittachi

Strade allagate a Brindisi: grosso lavoro per vigili del fuoco e Polizia Locale

Nuova allerta meteo

L'allerta meteo erancione diramata ieri dalla Protezione civile avrà validità per tutta la giornata odierna. E non solo. Intorno alle ore 14 di oggi la Protezione Civile Puglia ha diramato una nuova allerta gialla in tutta la regione, con l’eccezione della Puglia centrale Adriatica (area in cui non rientra la provincia di Brindisi), dove il livello sale ad arancione, per rischio idrogeologico e per temporali. A partire da mezzanotte e fino alle ore 20 di domani (16 giugno) si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, con fenomeni concentrati nella prima parte della giornata sulla Puglia centrale con quantitativi cumulati generalmente moderati. Sul resto della regione si prevedono invece precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati. 

Video: Canale Patri, l'acqua raggiunge il livello di guardia

Il vertice in Prefettura

Sempre oggi, nella tarda mattinata, si è tenuta presso il Palazzo del Governo una riunione presieduta dal prefetto Michela La Iacona per fare un punto della situazione maltempo. Hanno partecipato il questore, i comandanti provinciali dei carabinieri, della guardia di finanza e dei vigili del fuoco, rappresentanti del Comune di Brindisi, della Provincia, della polizia stradale, della capitaneria di porto e dell’Anas. Nel corso dell’incontro sono state esaminate le maggiori criticità registrate lungo la rete viaria sia urbana che extraurbana che hanno determinato la chiusura temporanea di alcuni tratti stradali in città, presidiati dalle pattuglie della polizia locale supportate da quelle dei carabinieri e della polizia provinciale, restando comunque assicurata la viabilità su percorsi alternativi.

Nel contempo, il Comune di Brindisi è stato attivato, altresì, per mettere in sicurezza i tombini presenti sulle strade più colpite che sono stati divelti dalla copiose piogge e per rimuovere alcuni alberi caduti. Sotto costante controllo resta il canale Patri, il cui livello delle acque la protezione civile comunale attenzionerà con apposite strumentazioni elettroniche. Con riguardo alla rete ferroviaria, sono in via di risoluzione alcuni problemi tecnici che hanno provocato ritardi nella circolazione dei treni sulla tratta Lecce - Bari. La situazione continuerà ad essere costantemente monitorata al fine di attivare, ove necessario, ulteriori misure a tutela dell’incolumità pubblica e privata.

Ultimo aggiornamento ore 15:46 (vertice in Prefettura)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio paralizza la città: pompieri salvano mamma e figlia, soccorsi numerosi automobilisti
BrindisiReport è in caricamento