settimana

Brutale aggressione in casa: donna accoltellata dal marito

La vittima, colpita più volte al tronco, non sarebbe in pericolo di vita. Il coniuge le ha strappato il telefonino per impedirle di chiamare i soccorsi. Poi si è costituito

FASANO – Al culmine di una lite si è scagliato con violenza inaudita contro la moglie, colpendola più volte con un coltello. E’ stato arrestato il responsabile di una brutale aggressione avvenuta nella tarda serata di ieri (lunedì 26 aprile) in un appartamento in via Lapertosa, nel centro di Fasano. La donna, fortunatamente, non verserebbe in gravi condizioni.

Il motivo della lite sfociata nel sangue è da chiarire. Da quanto appreso l’uomo, un 68enne di Fasano, ha inferto vari fendenti al tronco della consorte. Poi le ha sottratto il telefonino, per impedirle di chiamare i soccorsi. Sul posto si sono recati i soccorritori del 118 e i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Fasano e i colleghi della locale stazione. Gli stessi hanno allertato  il 118.  Inizialmente le condizioni della vittima sembravano estremamente gravi. Condotta in codice rosso presso l’ospedale Perrino, durante la notte è stata trasferita presso il reparto di Chirurgia dell’ospedale Fazzi di Lecce. Non correrebbe pericolo di vita.

Il marito si è ècostituito presso la locale caserma dell'Arma. Di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso il carcere di Brindisi. Deve respondere dei reati di tentato omicidio e rapina.

Articolo aggiornato alle ore 9.39

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brutale aggressione in casa: donna accoltellata dal marito

BrindisiReport è in caricamento