settimana Francavilla Fontana

Bullismo durante la movida: il sindaco "chiama" i carabinieri, denunciati due minori

Una signora si sfoga sui social: giovanissimi durante il weekend l'avevano presa di mira per mesi suonando al campanello e prendendo a calci la porta. Denuzzo vede i post e i militari colgono in flagrante i teppisti

FRANCAVILLA FONTANA - Dopo i post di denuncia di una signora, il sindaco "chiama" i carabinieri. Teppisti, bulli, che dir si voglia. Due minorenni sono stati denunciati dai militari della compagnia di Francavilla Fontana. Dovranno rispondere del loro comportamento notturno, durante la movida del week end nei vicoletti del centro storico. Hanno ripetutamente suonato, nell'arco di mesi, alla stessa abitazione, disturbando nel cuore della notte una signora. Hanno anche, in un'occasione, preso a calci il portone della casa. I carabinieri sono intervenuti e hanno colto in flagrante i giovanissimi.

Tutto è nato dall'esasperazione. L'incubo che arrivi il weekend, il suono del campanello nel cuore della notte. Una signora è stata presa di mira, così ha deciso di denunciare su un social network le angherie subite. Le telecamere hanno fatto il resto, inquadrando i bulli. O teppisti, che dir si voglia. Il sindaco Antonello Denuzzo, imbattutosi in queste richieste di aiuto via social, ha interessato della questione i carabinieri della locale compagnia, che si sono attivati subito. Non solo visionando i filmati delle telecamere, ma appostandosi.

I militari hanno aspettato che nel vicoletto in cui abita la signora si palesassero i giovani, pronti a proseguire nelle loro solite azioni. Così due giovanissimi sono caduti nella rete tesa. E sono stati denunciati per disturbo della quiete pubblica e danneggiamento. In questo caso è stata importante la sinergia tra Amministrazione comunale e carabinieri. E' bene ricordare che in casi analoghi è opportuno denunciare alle forze dell'ordine. 

Il sindaco Denuzzo ha chiosato, su Facebook: "Ai nostri concittadini la cui serenità è stata violata e che hanno utilizzato questo social per fare appello alle istituzioni esprimo la mia solidarietà, con la garanzia che continueremo a cercare i responsabili se questi episodi non cesseranno. [...] Da parte mia continuo a credere nel valore del rispetto e fino all'ultimo respiro della mia esperienza amministrativa non alzeró mai bandiera bianca di fronte al degrado dei luoghi e dei comportamenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullismo durante la movida: il sindaco "chiama" i carabinieri, denunciati due minori
BrindisiReport è in caricamento