menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna morì dopo brutale aggressione: arrestati padre e figlio

Sonia Nacci, deceduta il 22 dicembre scorso per le lesioni riportate in seguito a un pestaggio. Fu pestata a sangue in casa sua, il figlio 15enne chiamò il 118

Alle prime ore del giorno di oggi, martedì 26 gennaio, i carabinieri di San vito dei Normanni, coordinati dal capitano Antonio Corvino, unitamente ai colleghi della stazione di Ceglie Messapica, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giovanni e Christian Vacca, padre e figlio, rispettivamente di 41 e 21 anni, ritenuti di essere i responsabili della morte di Sonia Nacci, 43 anni, deceduta il 22 dicembre scorso per le lesioni riportate in seguito a un'aggressione. La donna fu pestata a sangue nei pressi dell'abitazione dei due indagati, dopo una lite, tornata a casa si sentì male. Il figlio 15enne chiamò il 118. Fu portata al Pronto soccorso di Francavilla Fontana, inizialmente le sue condizioni non sembravano preoccupanti ma nel giro di poche ore il quadro clinico si aggravò.

Fu sottoposta a intervento chirurgico alla milza e trasferita a Taranto. Dopo qualche ora il suo cuore cessò di battere. I carabinieri del Nor, diretto dal tenente Alberto Bruno, si misero subito a lavoro e oggi hanno catturato i presunti responsabili. L'aggressione che poi ha portato alla morte della 43enne sarebbe legata a debiti di droga, la donna è stata colpita con un martello edile, sembrerebbe preso da una casa in costruzione posta nelle vicinanze.

Si era recata a casa dei due uomini che poi l'hanno massacrata di botte per chiedere droga nonostante avesse debiti pregressi con la famiglia per dosi non pagate. Scoppiò una lite con la moglie del 41enne, quest'ultimo e il giovane figlio intervennero caricando la dose. La 43enne fu immobilizzata e picchiata con calci e pugni in diverse parti del corpo. Fu anche utilizzato un martello. 

I dettagli dell'operazione saranno resi noti nelle prossime ore in una conferenza stampa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola: il Tar sospende l'ordinanza regionale, si torna in aula

Attualità

Genitori e alunni contro la Dad: flashmob davanti alle scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Un Romeo a quattro zampe, Willy attende l'amata sotto al balcone

  • social

    Mesagne, bando "Honestas": proclamato il vincitore

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento