settimana

Contagi in diminuzione, ricoveri sempre più giù: ufficiale, Puglia bianca

Lo ha annuciato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Dal 14 giugno allentamento delle restrizioni. Oggi 140 nuovi casi e 7 decessi

Lo ha ufficializzato il ministro della Salute, Roberto Speranza, in conferenza stampa. Nel pomeriggio di oggi (venerdì 11 giugno) verrà firmata l'ordinanza che sancirà il passaggio della Puglia, e di altre regioni, in zona bianca. Si tratta di una decisione adottata sulla base dell'ull'ultimo report della cabina di regia. Da lunedì prossimo, oltre alla Puglia, saranno in zona bianca anche Abruzzo, Liguria, Umbria, Veneto, Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, Provincia di Trento. 

Questo comporterà un significativo allentamento delle restrizioni, a partire dalla fine del coprifuoco, con una settimana d’anticipo rispetto alle regioni che resteranno nella fascia di rischio gialla.  Il valore medio nazionale dell'incidenza, stando alla bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute, dei casi di Covid ogni 100 mila abitanti passa a 26 rispetto al 32 della scorsa settimana. Fermo invece l'Rt nazionale allo stesso valore di una settimana fa: sempre 0,68. L'incidenza scende in tutte le Regioni/Province autonome ed è sotto il valore di 50 casi per 100.000 abitanti ogni 7 giorni in tutto il territorio. Nessuna Regione/Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è 8%, sotto la soglia critica.

Cosa cambia

Oltre alla fine del coprifuoco (che scatterà alle ore 24 fino al 21 giugno, solo nelle zone gialle), in zona bianca non ci sono limiti alle tavolate all'aperto sia per i privati che per i ristoranti mentre rimane la regola del 6 al massimo al chiuso. Fine anche delle restrizioni sulle persone che si possono ospitare in casa. Nei ristoranti al chiuso in zona bianca quindi potranno sedere allo stesso tavolo sei persone. All'aperto invece non ci sarà alcun limite ma rimarrà la regola del distanziamento di un metro tra i tavoli. Invece se due nuclei familiari decidono di mangiare insieme in zona bianca possono accogliere fino a sei ospiti esclusi i minorenni.

Gli spostamenti in zona bianca sono consentiti senza limiti orari e senza necessità di motivarli. Ci si può spostare verso tutto il territorio nazionale (anche verso le zone gialle) in caso di comprovate esigenze lavorative, di salute o dettate da necessità. Ci si potrà spostare verso la zona gialla anche senza le autocertificazioni, sempre attenendosi all’orario sulle restrizioni per gli spostamenti. Consentiti inoltre il rientro alla residenza, al domicilio e all’abitazione. Nei viaggi in auto è consentita la presenza di un guidatore e al massimo due passeggeri per ogni fila: tutti muniti di mascherina. 

Il bollettino dell’11 giugno in Puglia

Per quanto riguarda i dati della pandemia in Puglia, nella giornata odierna il bollettino epidemiologico rileva 140 nuovi contagi, a fronte di 5.684 test effettuati. I ricoveri scendono a 294, 38 in meno rispetto a ieri. Altre 663 persone sono guarite nelle ultime 24 ore, per un totale di 231.088 guarigioni dall’inizio della pandemia. Il numero di attualmente positivi scende a 14.347. Altre 7 persone hanno purtroppo perso la vita: 5 in provincia Bat 2 in provincia di Lecce.

I nuovi casi sono così distribuiti: 38 in provincia di Bari, 22 in provincia di Brindisi, 9 nella provincia Bat, 26 in provincia di Foggia, 18 in provincia di Lecce, 26 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.561.176 test: 231.088 sono i pazienti guariti; 14.347 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 252.020, così suddivisi: 94.872 nella Provincia di Bari; 25.467 nella Provincia di Bat; 19.565 nella Provincia di Brindisi; 44.999 nella Provincia di Foggia; 26.749 nella Provincia di Lecce; 39.199 nella Provincia di Taranto; 802 attribuiti a residenti fuori regione; 367 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.
 

Aggiornamento ricoverati nel Brindisino

Al Perrino sono ricoverati 12 pazienti in Malattie infettive, 7 in Pneumologia, 3 in Rianimazione. I post Covid ospitano 6 pazienti a Mesagne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi in diminuzione, ricoveri sempre più giù: ufficiale, Puglia bianca

BrindisiReport è in caricamento