Sbarco albanesi, collettivo Polaroads: "Condividete foto e ricordi con noi"

L'associazione vuole raccogliere una testimonianza del 7 marzo 1991 e dei giorni successivi, per ricostruire una pagina di storia e di accoglienza

BRINDISI - Il Collettivo fotografico Polaroads – Brindisi vuole raccogliere una testimonianza del 7 marzo 1991 e dei giorni successivi: il periodo dello sbarco di migliaia di albanesi nel porto di Brindisi, una delle pagine più importanti nella storia della città. Per questo viene lanciata questa call aperta a tutti: “Ricostruiamo insieme una pagina di storia e di accoglienza; hai vissuto l’arrivo del popolo albanese in Italia? hai ricordi, fotografie, lettere, cartoline di quei giorni o di quelli successivi?; oppure sei proprio tu ad essere approdato qui dall’Albania?: contattaci ai seguenti recapiti per prendere parte al nostro progetto”:

“Contattando i recapiti del Collettivo Fotografico Polaroads – si legge in una nota del collettivo - sarà possibile restituire agli Italiani e agli Albanesi un capitolo importantissimo di memoria e identità, ripartendo proprio dall’umanità, un valore spontaneo dal significato profondo che ha connotato l’instaurarsi della relazione tra le due popolazioni.

Contatti:  Cellulare – 3475763074; Indirizzo e-mail: polaroads@gmail.com”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento