rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
settimana

Rapine nel Nord-Est Italia: i carabinieri arrestano dieci brindisini

Blitz all'alba dei carabinieri di Pordenone. Arresti eseguiti nelle province di Brindisi (a Ostuni, Fasan, San Vito dei Normannie nel capoluogo) e Pordenone. Gli indagati avrebbero commesso sette rapine ai danni di uffici postali e istituti di credito

Dieci brindisini sono stati arrestati dai carabinieri di Pordenone nell’ambito di un blitz contro gli autori di una serie di rapine perpetrate ai danni di uffici postali e istituti di credito nel Nord-Est Italia. Gli arresti sono stato effettuati all’alba di oggi (giovedì 27 settembre) nelle province di Brindisi (nei Comuni di Fasano, Ostuni e San Vito dei Normanni, oltre al capoluogo) e Reggio Emilia. Il blitz notturno è stato condotto da un centinaio di militari del Reparto Operativo di Pordenone e del comando provinciale di Brindisi, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Pordenone. nella tarda mattinata è stato arrestato anche il 42enne Adriano Polmone.

Le immagini del blitz

MORLEO Orlando classe 1975-2A Brindisi, in particolare, c’è stato un massiccio dispiegamento di carabinieri, con l’ausilio anche di elicotteri che alle prime luci del giorno hanno sorvolato le periferie. Agli indagati è contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine, detenzione di armi, sequestro di persona e ricettazione.

Gli arrestati

CARPARELLI Pasquale, classe 1954-2BATTISTI Lorenzo, classe 1954-2

Le persone arrestate sono: Antonio Boccadamo, 49 anni, di Brindisi il 15.11.1969; Gervasio Del Monte, 52 anni, di Brindisi; Pasquale Carparelli, 54 anni, di San Vito dei Normanni; Massimiliano Galasso, 43 anni, di Fasano; Orlando Morleo, 43 anni, di Brindisi; Lorenzo Battisti, 54 anni, di Brindisi; Lorenzo Boccadamo, 56 anni, di Brindisi; Simone Giordano, 40 anni, nato a Carignano (Torino), residente a Ostuni; Lorenzo Mastrovito, 47 anni, nato a Vigevano (Pavia), residente a Ostuni, Adriano Polmone, 42 anni, di Brindisi.

Il modus operandi

BOCCADAMO Antonio classe 1969-2GALASSO Massimiliano, classe 1975-2I dettagli dell’operazione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso il comando provinciale dell’Arma di Pordenone.  L’indagine, avviata nel dicembre 2016 e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone,  condotta con l’ausilio di  diversificate attività tecniche, ha consentito lo smantellamento della intera organizzazione criminale, organizzata e  diretta, da quanto appurato dagli investigatori, da Antonio Boccadamo, il quale individuava i bersagli a seguito di una accurata ricognizione degli obiettivi.

BOCCADAMO Lorenzo classe 1962-2DEL MONTE Gervasio classe 1966-2Gli autori delle rapine, da quanto appurato dagli inquirenti, raggiungevano banche e uffici postali alle prime luci del giorno. Delle volte si calavano dal tetto. In alcune circostanze si sono introdotti negli edifici tramite finestre o feritoie, dopo aver segato le inferriate nel corso delle notte. Una volta all’interno del locale si nascondevano e attendevano l’arrivo del direttore, che sotto la minaccia delle armi era costretto ad aprire la cassaforte. 

I colpi

GIORDANO Simone, classe 1978-2MASTROVITO Lorenzo, classe 1971-2

Alla banda sono state addebitate le rapine all'ufficio postale di Casarsa della Delizia ( Pordenone) del 31 dicembre 2016; alla banca Monte dei Paschi di Siena, filiale di Cessalto (Treviso), del 14 aprile 2017; all'ufficio postale di San Dorligo della Valle (Trieste) del 31 maggio 2017; alla Banca Nazionale del Lavoro di Trieste del 2 luglio 2017; all'ufficio postale di Duino (Trieste) del primo ottobre 2017; all'ufficio postale di Ceggia (Venezia) del 2 novembre 2017; all'ufficio postale di San Biagio di Callalta (Treviso) del 2 dicembre 2017. Quest'ultima rapina culminò con l'arresto in flagranza di reato di cinaue persone. 

Articolo aggiornato alle ore 12,33
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine nel Nord-Est Italia: i carabinieri arrestano dieci brindisini

BrindisiReport è in caricamento