settimana

Covid, l'andamento nel Brindisino: casi in aumento in cinque Comuni

Il report settimanale con dati aggiornati all'1 agosto dell'Asl Brindisi. A Fasano, da 19 a 56 in 7 giotni, l'incremento più significativo di contagi

BRINDISI – Nel giro di una settimana si è registrato un ulteriore aumento dei casi di positività al Covid in provincia di Brindisi. Al 25 luglio gli attualmente positivi erano infatti 146. Stando ai dati aggiornati fino a domenica 1 agosto, la cifra è salita a quota 194. Ma in realtà l’incremento di contagi è concentrato solo in cinque comuni. Il caso più eclatante è quello di Fasano, dove in una settimana si è passati da 19 a 56 positivi. Decisamente più contenuti gli incrementi che vengono rilevati a Francavilla Fontana (da 16 a 24), San Donaci (da 0 a 7), Ceglie Messapica (da 2 a 5) e Villa Castelli (da 1 a 3). A Brindisi, con 21 contagiati, la situazione resta immutata. 

Ancora una volta è l’Asl Brindisi a fare il punto della situazione, tramite il report settimanale a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione della Asl. Dei 194 positivi all’1 agosto, si registra una leggera prevalenza delle donne (105, 54,1 percento) sugli uomini (89, 45,9 percento). L’età mediana sale da 23 a 24 anni.  I positivi sono così suddivisi per fasce di età: 58 nella fascia 0-18 anni, 118 tra 19-64 anni, 11 tra 65-79 anni, 6 negli 80 e oltre. Per un soggetto l'età non è nota. 
I fattori di rischio per cui è stato predisposto il tampone sono: “sospetto di caso” 64 (33%), “contatto con caso accertato” 52 (26,8%), “screening” 9 (4,6%) e “rientro da area a rischio” 10 (5,2%); in 59 casi (30,4%) il fattore di rischio non è definito. L’ultimo aggiornamento sullo stato di salute degli attualmente positivi descrive 91 (46,9%) soggetti paucisintomatici, 76 (39,2%) asintomatici, 11 (5,7%) con sintomatologia lieve, 2 (1%) con quadro severo, 1 (0,5%) critico e 2 (1%) in fase di guarigione; per 11 soggetti (5,7%) il dato non è noto.

Positivi per comune ed età 01-08-2021-2

Per quanto riguarda la distribuzione per Comune i positivi sono 56 a Fasano (19 la scorsa settimana), 32 a Oria (33 la scorsa settimana), 24 a Francavilla Fontana (16 la scorsa settimana), 21 a Brindisi (21 la scorsa settimana), 14 a Mesagne (8 la scorsa settimana), 8 a Ostuni (12 la scorsa settimana), 7 a San Donaci (0 la scorsa settimana), 5 a Ceglie Messapica (2 la scorsa settimana), 5 a Torchiarolo (3 la scorsa settimana), 4 a Cellino San Marco (3 la scorsa settimana), 4 a Latiano (4 la scorsa settimana), 4 a San Michele Salentino (6 la scorsa settimana), 3 a San Pietro Vernotico (5 la scorsa settimana), 3 a Villa Castelli (1 la scorsa settimana), 2 a Cisternino (3 la scorsa settimana), 1 a Carovigno (2 la scorsa settimana), 1 a San Vito dei Normanni (4 la scorsa settimana), 0 a Erchie (0 la scorsa settimana), 0 a San Pancrazio Salentino (4 la scorsa settimana) e 0 a Torre Santa Susanna (0 la scorsa settimana). I Comuni della provincia di Brindisi con i maggiori valori di incidenza cumulativa sono, nell’ordine, Brindisi, Torre Santa Susanna, Francavilla Fontana, Oria, Torchiarolo.

Nel periodo compreso tra il 24 febbraio 2020 e l'1 agosto 2021, sono stati sottoposti a tampone molecolare per la ricerca di Sars-CoV-2 in totale 121.559 residenti nella provincia di Brindisi, pari a 311,3 soggetti ogni 1.000 residenti. Per 97.899 (80,6%) soggetti sottoposti a test è definito il fattore di rischio per cui è stato predisposto il tampone; si osserva come il test effettuato per “caso sospetto” rappresenti la motivazione di esecuzione del tampone in circa il 44% dei casi. Dei 121.559 soggetti sottoposti a tampone molecolare, 20.041 (16,5%) sono risultati positivi al test, con una incidenza cumulativa stimata pari a 513,3 casi x10.000 residenti; si conferma il trend dei casi in aumento. I positivi comprendono 10.251 donne (51,5%) e 9.790 uomini (48,5%) e l’età mediana è pari a 44 anni; si osserva nelle ultime tre settimane una brusca diminuzione dell’età mediana dei casi.

Il tasso di letalità è pari a 1,9%, inferiore al corrispettivo tasso pugliese del 2,6%. All’aumentare dell’età si osserva un incremento di tale tasso, mentre nella fascia 0-29 anni non si registrano decessi. Sono 383 i decessi totali: 300 casi tra persone che hanno tra 70 e 90 anni e più; 52 tra i 60 e i 69 anni, 22 casi tra i 50 e i 59, 7 casi tra i 40 e i 49, e 2 nella fascia 30-39.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'andamento nel Brindisino: casi in aumento in cinque Comuni

BrindisiReport è in caricamento