rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
settimana

Droga in una vecchia officina: sotto sequestro anche 1900 euro in banconote

Oltre a 5,5 chili di eroina e 21 chili di marijuana, i finanzieri recuperano anche 0,6 grammi di cocaina e due pistole scaccia cani all'interno di un locale di Oria di proprietà di un 42enne di Oria. Prezioso il supporto dell'unità cinofila Ghigo

ORIA - Non solo 5,5 chilogrammi di eroina e 21 chili di marijuana. Sotto sequestro anche due pistole scacciacani, 0,6 grammi di cocaina e 1.900 euro in banconote. Emergono nuovi particolari sull’arresto del proprietario di una ex officina meccanica di Oria, un 42enne incensurato, effettuato venerdì scorso (3 febbraio) dai Baschi Verdi della compagnia Pronto impiego della guardia di finanza di Brindisi.

Le Fiamme gialle si sono recate sul posto nell’ambito di un’attività di controllo economico del territorio. “Insospettiti dal nervosismo manifestato dal proprietario durante gli accertamenti sulla documentazione e sui macchinari – si legge in un comunicato stampa della Finanza - i militari hanno deciso di controllare in maniera più accurata il locale e procedere, dunque, ad una vera e propria perquisizione di iniziativa per la ricerca di sostanze stupefacenti”.

In un primo momento, i finanzieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro: due pistole scacciacani, 5,560 chili di eroina suddivisa in cinque panetti celati in un sottoscala tra scatoloni e pezzi di ricambio, 0,6 grammi di cocaina e 1.900,00 euro in banconote di piccolo taglio. Successivamente, il cane antidroga Ghigo ha segnalato in maniera energica al suo conduttore la presenza di sostanza stupefacente dietro il portone di un box utilizzato come magazzino. Estendendo la perquisizione anche a tale locale sono stati individuati altri 21 chili di marijuana ed ulteriori 3,4 grammi di eroina.

Arrestato e condotto in carcere in flagranza di reato, il proprietario del locale nella giornata di ieri (lunedì 6 febbraio) si è presentato davanti al gip del tribunale di Brindisi, nell’ambito dell’interrogatorio di convalida dell’arresto. L’uomo, difeso dall'avvocato Pasquale Annicchiarico, si è avvalso della facoltà di non rispondere.  Il servizio si inserisce in un più ampio dispositivo di controllo diretto ad assicurare la legalità economica e finanziaria su tutto il territorio della provincia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in una vecchia officina: sotto sequestro anche 1900 euro in banconote

BrindisiReport è in caricamento