Mercoledì, 20 Ottobre 2021
settimana Torchiarolo

Marine ostaggio dei vandali: danni ad auto e insulti a chi si ribella

Bande di teppisti senza scrupoli si aggirano durante la notte tra le marine di Torre San Gennaro e Campo di Mare (di competenza dei comuni, rispettivamente di Torchiarolo e an Pietro Vernotico), sin dall’inizio della stagione estiva

TORRE SAN GENNARO - Hanno spaccato vetri a un’auto, bucato le gomme, poi tentato di abbattere i paletti anti parcheggio, di prelevare carburante da veicoli in sosta, e quando una cittadina li ha rimproverati l’hanno insultata e riempita di parolacce e imprecazioni. Bande di teppisti senza scrupoli si aggirano durante la notte tra le marine di Torre San Gennaro e Campo di Mare (di competenza dei comuni, rispettivamente di Torchiarolo e an Pietro Vernotico), sin dall’inizio della stagione estiva. 

Gli episodi di vandalismo ormai non si contano più, alcuni sono stati denunciati. L’ultimo risale alla notte scorsa: in via San Rocco a Torre San Gennaro una Fiat Grande Punto è stata gravemente danneggiata. Tre gomme bucate, parabrezza spaccato, finestrino lato conducente in frantumi. Danni che resteranno a carico dei proprietari, una famiglia con due bambini piccoli. 

auto danneggiata san gennaro-2

E’ accaduto attorno alle 4, i residenti della zona (sita nel centro storico della marina di recente riqualificazione) sono stati svegliati dai rumori. Così come i proprietari della Punto. Ma quando si sono resi conto di quello che stava accadendo il danno ormai era fatto. 

Accade spesso, specie tra il venerdì e il sabato, quando nelle marine si riversano decine di giovani che prendono d’assalto alcuni locali notturni. 

Alle prime ore del giorno di oggi, sabato 28 agosto, una residente mentre faceva attività sportiva sul lungomare Marinai d’Italia ha visto un gruppo di ragazzini tentare di abbattere uno dei paletti di ferro posti su viale Provenzano per impedire il transito delle auto. “Li ho rimproverati e mi hanno insultata - racconta la donna - poco dopo li ho visti prelevare benzina da un’auto in sosta, con cannetta e bidone. Ne avevano riempito metà. A quel punto ho urlato, si sono affacciati altri residenti che hanno tentato di fermarli. Ma sono fuggiti dileguandosi e insultandoci”. 

paletti via provenzano san gennaro-2

Le marine di Torre San Gennaro e gli stessi residenti quest’anno hanno pagato un caro prezzo per le vacanze estive: è stata distrutta una fontanina dell’acqua, una staccionata sul lungomare, pedane destinate alle persone con disabilità. Sono state finanche spaccate le telecamere e messi fuori uso alcuni giochi per bambini. Qualcuno racconta di balli e salti sulle barche ormeggiate al porticciolo. Altri di pista di Rally nei vialoni che collegano le due marine nelle ore notturne. La notte tra il 10 e l’11 agosto furono danneggiate altre auto in sosta. Per non parlare di scooter controsenso di notte sul lungomare di Campo di Mare, viale Marinai d’Italia e via Belvedere a Torre San Gennaro. Situazioni che hanno esasperato i residente specie perché al momento nessuno di questi vandali è stato individuato e punito. 

auto danneggiata san gennaro3-2

Servono più controlli, dice qualcuno. Ma i “controllori” non possono stare ovunque, come è noto le forze dell’ordine lavorano sotto organico. Servono telecamere? Serve l’esercito? O serve semplicemente più educazione in famiglia? Più controllo da parte delle famiglie? Più lezioni di civiltà? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marine ostaggio dei vandali: danni ad auto e insulti a chi si ribella

BrindisiReport è in caricamento