menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi-Igoumenista: il "Golden Bridge" fra le certezze dell'estate 2021

Da luglio 2020 il traghetto con confort da nave da crociera effettua 4 collegamenti settimanali con la Grecia. L'agente marittimo Taveri: "Il Covid è un'incognita, ma siamo ottimisti"

BRINDISI – Il Golden bridge, traghetto con i confort di nave da crociera, anche nell’estate 2021 farà la spola fra Brindisi e Igoumenitsa (Grecia). Nonostante le incertezze e le problematiche legate al Covid, la compagnia greca “Aships Management Sa” continua a investire sulla tratta. Varato nel 1990, il Golden Bridge è stato rimesso a nuovo nel 2019 con un restyling che ha riguardato principalmente la parte alberghiera. E’ in grado di trasportare 100 camion e 2400 passeggeri. Viaggia ad una velocità di 20 nodi, dispone di 130 cabine, di cui 4 suite vip con balcone, circa 800 metri quadri di posti a sedere protetti per i passeggeri. 

Interni Golden Bridge-4

Nel luglio 2020 ha effettuato per la prima volta il collegamento Brindisi-Igoumenitsa. Da allora non ha più lasciato il porto brindisino, dove approdi e partenze sono gestiti dall’agenzia marittima “Albline Srl” diretta da Mino Taveri. La stessa agenzia, sempre per conto della compagnia “Aships Management Sa”, rappresenta anche il Galaxy, uno dei due traghetti, insieme allo Ionian Star (compagnia European Ferries), attivi sulla tratta Brindisi-Valona (Albania). Attualmente il Golden Bridge effettua quattro collegamenti settimanali (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì) fra Brindisi e Igoumenitsa. L'unica altra compagnia in servizio su questa linea è la Grimaldi. 

Mino Taveri agente marittimo-2

“Questa sfida – spiega l’agente marittimo Mino Taveri (foto in alto) a BrindisiReport – è iniziata a luglio 2020. La compagnia aveva già intenzione da qualche anno di iniziare una linea invernale per la Grecia. Adesso quella che era solo un’idea è diventata realtà. Va apprezzato un armatore che in un momento di difficoltà ha investito su un porto con grandissime potenzialità”.

In questo periodo il traffico passeggeri è ridotto all’osso. Le prospettive in vista della stagione estiva sono un’incognita legata all’evoluzione della pandemia. “La scorsa estate – afferma ancora Taveri – tutte le compagnie hanno avuto perdite fra il 60 e l’80 percento. Purtroppo non abbiamo mai avuto navi piene. Adesso percepisco un certo fermento. La gente vuole ripartire. A voler essere ottimisti, sicuramente ci sarà un incremento rispetto allo scorso anno. E noi siamo pronti a fare la nostra parte con una nave che offre un servizio di qualità, che sul fronte dei traghetti può riportare Brindisi a quei livelli che aveva una volta. Se il Covid si ridimensionerà, mi aspetto un ottimo risultato. I camionisti che in questo periodo stanno viaggiando con noi sono contenti. Questo non può che far piacere sia all’armatore che all’agenzia marittima”.

Interni Golden Bridge 3-2

Nella giornata di ieri, fra l’altro, sono arrivati anche gli elogi dell’agente marittimo Teodoro Titi, presidente dell’associazione Ops (Operatori portuale del Salento), che sul suo profilo Facebook, a proposito del Golden Bridge, ha scritto: “Il traghetto più lussuoso (e non per questo più caro) che io abbia visitato sulla linea per la Grecia!  Una bella realtà che ha scelto Brindisi nonostante una guerra quasi impari con la Grimaldi. Bravo il mio amico collega Mino Taveri degno rappresentante della compagnia! Ad Maiora”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento