Giovedì, 28 Ottobre 2021
settimana San Donaci

Picchia e tenta di strangolare una donna: arrestato

La vittima si è presentata in ospedale a Copertino con varie ferite, il presunto aggressore è un 56enne residente a San Donaci. Dubbi sul movente

Si è presentata presso l'ospedale di Copertino con evidenti segni di percosse. Ha raccontato quello che le era successo: ha subito un'aggressione, un uomo ha tentato anche di strangolarla. E così gli agenti della Questura di Lecce hanno arrestato Salvatore Perrone, 56 anni residente a San Donaci, per il reato di tentato omicidio. La vittima è una cittadina rumena di 46 anni residente a Lecce. E' accaduto nella notte tra il 21 e il 22 settembre. L'arresto è stato portato a termine dagli agenti della squadra mobile di Lecce, diretti da Alessandro Albini

La vittima, nella serata del 21 settembre, si presenta presso il pronto soccorso dell'ospedale di Copertino (nel Leccese). Presenta varie ferite, soprattutto alla testa, su diverse parti del corpo. Comincia il suo racconto: lei è stata ridotta così da un suo conoscente, nella casa di quest'ultimo, che poi l'ha riaccompagnata casa. Gli agenti della Mobile si attivano e si recano a San Donaci, dove abita Perrone. Il 56enne e la donna hanno un rapporto professionale, lei lavora saltuariamente in casa di lui.

Gli agenti notato subito evidenti tracce di violenza dentro l'abitazione dell'uomo. Non solo, sequestrano diversi oggetti e gli abiti di Salvatore Perrone, ancora intrisi di sangue. Sequestrano ache frammenti di un vaso. Dal racconto della donna si evince che lei è stata colpita con quell'oggetto. Ancora: sequestrano anche il flessibile della doccia, utilizzato per strangolare la 46enne, tentativo fortunatamente non andato a buon fine. L'uomo nel frattempo è stato condotto presso la Questura di Lecce. Gli agenti, nella notte, hanno proceduto al suo arresto, dopo aver ascoltato la 46enne di nazionalità rumena.

Perrone si trova attualmente in regime di arresti domiciliari. Quello che ancora non è chiaro è il movente della selvaggia aggressione, dato che sui rapporti intercorsi tra i due le dichiarazioni sono discordanti. Gli inquirenti propendono per una versione: l'aggressione sarebbe giunta al culmine di una violenta lite, lite scaturita da motivi passionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e tenta di strangolare una donna: arrestato

BrindisiReport è in caricamento