Appello per il restauro del G91 Pan dell'Aeroporto del Salento

Dodici anni di esposizione agli agenti atmosferici ne stanno provocando il degrado: bisognerebbe riformare un pool di aziende

BRINDISI – E’ lì dal giugno del 2008, a fare da gate guardian all’Aeroporto del Salento di Brindisi, il G91R Pan restaurato gratuitamente da due imprese aeronautiche locali 12 anni fa, la Processi Speciali e la Industrial&Aeronautical Painting, assieme all’altro cacciabombardiere G91Y, più “cattivo” rispetto a quello con la livrea delle Frecce Tricolori (Pan sta per Pattuglia acrobatica nazionale) che conosciamo tutti, che si trova invece appena all’interno del varco del settore militare, a ricordo del 32mo Stormo che ora è di base ad Amendola.

Dodici anni di esposizione al sole e alle intemperie, al centro della rotatoria antistante l’ingresso dell’aeroporto di Brindisi, si vedono tutti: il plexiglas del cockpit, il manichino con il casco da pilota dell’Aeronautica Militare, la vernice della fusoliera e delle ali sono in condizioni sempre più precarie. Era un bel biglietto da visita per chi partiva e arrivava, ora rischia di diventare un simbolo di incuria.

G.91R aeroporto Brindisi - dettaglio-2

È difficile di questi tempi trovare le risorse per un adeguato, nuovo restauro, ma il Distretto tecnologico aerospaziale, ad esempio, è già disponibile ad erogare un contributo. Potrebbe fare la stessa cosa Aeroporti di Puglia, e anche Confindustria Brindisi potrebbe interessarsi - come nel 2008 - per rimettere insieme un piccolo pool di imprese del settore. In fondo quell’aereo dice anche a chi arriva e chi parte che in questa città esiste ed opera un importante polo aerospaziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ce la faremo a tirare di nuovo a lucido il Fiat G91R Pan dell’Aeroporto del Salento? BrindisiReport lancia l'appello: ormai è anche una questione di immagine. Il G91 è un progetto del grande ingegnere aeronautico italiano Giuseppe Gabrielli, e alla fine degli anni 50 vinse un concorso Nato per il miglior cacciabombardiere tattico a medio raggio.  Fu costruito in quattro versioni prima da Fiat Aviazione poi da Aeritalia: tre monomotore (G91R, quella di maggiore successo, per i reparti operativi, Pan per le Frecce Tricolori e T per l’addestramento), e una bimotore, il G91Y.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento