rotate-mobile
social

"Brindisi mi è entrata nel cuore", così è nata l'originale idea per omaggiare la città

Simone Giofrè, direttore sportivo della Happy Casa Brindisi, ha deciso di farsi un regalo particolare: non solo basket ma anche storia e cultura locale

La pallacanestro a Brindisi non è solo uno sport, ma un vero e proprio stile di vita. Il legame tra questa disciplina e gli abitanti è intenso, tanto che - talvolta - può coinvolgere anche chi non è nato nel territorio, ma viene da fuori. 

E' la storia di Simone Giofrè, direttore sportivo della Happy Casa Brindisi, che recentemente ha deciso di omaggiare l'intera città, facendosi un regalo particolare. 

Il dirigente biancazzurro si è fatto dipingere un paio di scarpe bianche da un professionista del settore: merinsinyourshoes. Le sneakers hanno assunto un look che non lascia spazio ad ulteriori interpretazioni. 

E così, su di essesono visibili il logo della New Basket Brindisi e della Lba (Lega basket serie A). 

Non potevano mancare le raffigurazioni di due dei monumenti e luoghi di interesse storico-culturale più importanti della città: le Colonne Romane, poste in cima alla Scalinata Virgiliana, ed ovviamente il Monumento al marinaio d'Italia. 

Sul retro delle scarpe, si legge la scritta "Brindisi stella del sud". 

5 anni, pallacanestro e non solo

"Non si tratta di una sponsorizzazione, ma di una mia iniziativa personale - racconta Simone Giofrè - Ho inviato le scarpe ad un artista di tendenza a Milano, e così mi sono fatto questo particolarissimo dono". 

"L'intento era da subito quello di omaggiare questa meravigliosa città, che mi ha accolto. - Prosegue - Vengo da Cantù, anche se mi sono trasferito a Milano da tanti anni. Ho lavorato per le società cestistiche del mio luogo di origine, poi a Varese e a Roma. L'arrivo in Puglia è stato un po' come un segno del destino. Sono qui da cinque anni e la città mi è entrata nel cuore". 

"A Brindisi, del resto, ho conosciuto tanta gente e ho fatto amicizie importanti. Questo è un territorio meraviglioso - per certi versi inesplorato - che secondo me ha ancora tanti margini di sviluppo". 

"Di momenti belli ne abbiamo vissuti tanti con la New Basket: due finali di Coppa Italia, la Supercoppa. Siamo riusciti a dare visibilità a molti giocatori che - stando da noi - hanno poi spiccato il volo". 

"La stagione in corso? Prima di ogni cosa dobbiamo assolutamente ottenere la salvezza. La nostra priorità è quella. - Conclude - Dopo avere raggiunto l'obiettivo ci renderemo conto della nostra dimensione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brindisi mi è entrata nel cuore", così è nata l'originale idea per omaggiare la città

BrindisiReport è in caricamento