rotate-mobile
social Mesagne

Campionato mondiale della pizza, maestro mesagnese entra nella top 10

Toni Resta, titolare della pizzeria "Core verace", ha gareggiato nella categoria "Pizza napoletana Stg (Specialità tradizionale garantita)"

PARMA - Toni Resta si è aggiudicato un prestigioso posto nella top ten della trentesima edizione del Campionato mondiale della pizza, svoltosi dal 18 al 20 aprile 2023 nella città emiliana. 

Sostenibilità e stagionalità a colpi di farina - dunque - per celebrare il piatto simbolo del nostro Paese, grazie a più di 1000 gare disputate da oltre 700 pizzaioli provenienti da 52 nazioni al mondo. L'intento è stato quello di omaggiare la pizza, un prodotto universale che unisce chiunque.

La giuria di professionisti ha valutato con attenzione le pizze proposte. Resta, titolare della pizzeria “Core verace” di Mesagne - da sempre attento a sperimentare gli impasti, le farine di grani antichi, ed i mix di cereali, con attenzione al biologico - ha saputo valorizzare gli ingredienti tipici della tradizione. E' riuscito a regalare ai “palati più esperti” l’esperienza che gli è valsa la speciale menzione nella classifica dei dieci migliori pizzaioli nel campionato mondiale per la categoria Pizza napoletana Stg (Specialità tradizionale garantita), con tanto disciplinare approvato dall’Unione Europea. 

Durante la gara

Toni Resta, che da alcuni anni ha aperto il suo locale nel centro storico di Mesagne, a dieci passi dal Castello Normanno Svevo, solo pochissime settimane addietro aveva conquistato le prime file del Mondiale di pizza a Rimini. In quel caso, il maestro pugliese aveva conquistato la giuria internazionale composta da professionisti e responsabili delle maggiori catene di pizzeria in Europa, arrivando in finale ed aggiudicandosi ben tre diversi importanti titoli di categoria nella gara di pizza classica, napoletana classica, e napoletana contemporanea.

Il segreto? Presentare prodotti gustoso, genuini e fatti a regola d’arte, con ingredienti freschi e di qualità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato mondiale della pizza, maestro mesagnese entra nella top 10

BrindisiReport è in caricamento