social

Geni in italiano e matematica, quando il successo è questione di famiglia

Mariantonietta e Pierleo Carlucci, di 15 e 12 anni, parteciperanno, rispettivamente, alle Olimpiadi di Italiano e ai campionati internazionali dei giochi matematici

CEGLIE MESSAPICA - Superare una prova è straordinario ma farlo condividendo un successo tra fratello e sorella vale molto di più. E' questa la favola di Mariantonietta e Pierleo Carlucci, di Ceglie Messapica, rispettivamente di 15 e 12 anni, che parteciperanno alle finali di due importanti competizioni giovani a livello nazionale ed internazionale. Grande soddisfazione per i genitori, Donato Carlucci e Lucia Convertino, oramai abituati alle eccellenti performance scolastiche dei loro figli che vivono tutto con estrema naturezza e semplicità. "Seguiranno le loro strade e le loro inclinazioni senza ingerenza da parte nostra - sottolinea papà Donato - decideranno del loro percorso lavorativo e del futuro in piena autonomia come è giusto che sia".

Mariantonietta Carlucci, studentessa del secondo liceo classico "C. Agostinelli" di Ceglie Messapica, diretto da Angela Albanese, si è classificata terza su 1956 partecipanti, alla finale delle Olimpiadi di Italiano 2020/2021, promossa dalla direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con il  Ministero per gli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, uffici scolastici regionali, Accademia della Crusca, Accademia dell’Arcadia; associazione per la storia della lingua italiana, associazione degli Italianisti, il premio Campiello Giovani, con il supporto del Liceo Classico “M. Cutelli” di Catania. La giovane studentessa cegliese si è piazzata, quindi, tra i primi dieci nella graduatoria assoluta nazionale nella categoria "Junior", categoria alla quale hanno preso parte, anche, altri 9 studenti del biennio. Mentre 8 sono stati quelli del triennio nella categoria "Senior". La finale si svolgerà in modalità on line il prossimo 11 maggio. Referente del progetto per le sezioni classico-scientifico dell'Agostinelli è la docente Valerio Leo.  

Finale ai campionati internazionali di matematica, invece, per Pierleo Carlucci, alunno della II A della scuola secondaria di primo grado “Leonardo da Vinci” ( secondo istituto comprensivo di Ceglie Messapica diretto da Stefano Macchia). Ai giochi, organizzati dal centro Pristem e dall’università Bocconi di Milano, hanno preso parte anche gli alunni Giancarlo Santoro (1A) e Giulia Bellanova (3A) che ha conquistato l'accesso alla finale.

GIULIA BELLANOVA-2

I ragazzi si sono preparati grazie alle lezioni sincrone con la professoressa Pellico e che con gli allenamenti pubblicati dalla Bocconi dimostrando impegno, serietà e partecipazione nonostante la difficile situazione determinata dalla pandemia da Covid-19. La finale nazionale di terrà a Milano il prossimo 5 giugno se consentito dalla situazione sanitari, quella internazionale a Losanna a fine agosto 2021. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Geni in italiano e matematica, quando il successo è questione di famiglia

BrindisiReport è in caricamento