Cellino San Marco, Al Bano testimonial della salute

Si è svolto mercoledì 30 ottobre nella tenuta Carrisi un corso di formazione gratuito di primo soccorso voluta dai medici Fausto D’Agostino e Raffaele Quarta. Tra i tanti cittadini partecipanti, anche Luisa Corna e il Presidente della Regione Puglia Emiliano

CELLINO SAN MARCO- Sensibilizzazione e formazione al primo soccorso: è quanto avvenuto mercoledì 30 ottobre nella tenuta di Albano Carrisi.

Un’iniziativa fortemente voluta dal Fausto D’Agostino (medico, direttore dell’Itc American Heart Association – Centro Formazione Medica), insieme a Raffaele Quarta (medico, istruttore di rianimazione) e che Al Bano ha prontamente sposato mettendo a disposizione la sua tenuta e la sua presenza.

Dimostrazione gratuita di rianimazione cardiopolmonare con Al Bano Carrisi

Tantissimi i volti noti presenti, a sostegno dell’importante manifestazione: Luisa Corna, Clio Evans moglie di Lele Spedicato, il chitarrista dei Negroamaro che è tornato a suonare dopo l’emorragia cerebrale che lo ha colpito lo scorso settembre, il figlio del cantante Yari Carrisi. Oltre a ospiti importanti: il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e Stefano Favale professore ordinario di cardiologia dell’Università di Bari.

A seguire l’evento c’erano le telecamere di Rai 1 del “La Vita in Diretta”, in studio i conduttori Lorella Cuccarini e Alberto Matano e ospiti della trasmissione Vira Carbone e Bianca Atzei, colpita da un problema cardiaco durante il Festival di Sanremo.

“L’obiettivo – spiegano gli organizzatori, i medici D’Agostino e Quarta - era la preparazione e la sensibilizzazione del maggior numero di persone alla conoscenza delle manovre di primo soccorso che possono salvare la vita”.

Neanche la pioggia ha fermato i tantissimi cittadini che hanno voluto partecipare al corso di rianimazione in forma gratuita, tenuto dallo staff di fiducia del centro di formazione di Fausto D’Agostino, istruttori esperti nell’emergenza provenienti da varie zone d’Italia. Gli istruttori hanno insegnato in maniera semplice le manovre da attuare in caso di una vittima in arresto cardiaco e di soffocamento, servendosi di manichini realistici e simulatori.

“Ci sono passato, so cosa significa – ha raccontato il cantante ai microfoni di Rai 1 – e anche io se non avessi ricevuto i primi soccorsi non sarei qui a raccontare” in riferimento al malore che lo colpì durante un concerto pochi anni fa.

A supporto dell’evento sono inoltre stati messi a disposizione due defibrillatori, uno resterà nella tenuta Carrisi e l’altro è stato donato dai due medici e dal maestro Al Bano all’amministrazione locale, a disposizione della popolazione.

“Avere la possibilità di conoscere le manovre salvavita per poter intervenire nel miglior modo possibile e velocemente è una cosa molto importante” ha concluso Luisa Corna al termine dell’evento intervistata da Stefano Buttafuoco, giornalista della Rai.

Durante la manifestazione è stato inoltre presentato, con l’entusiasmo del maestro Al Bano, il libro prodotto da Fausto D’Agostino su Cellino San Marco, una guida turistica per far conoscere la storia, l’arte, la cultura, la tradizione del popolo cellinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento