Lunedì, 27 Settembre 2021
social

La barca a vela sotto sequestro consegnata al Nautico di Brindisi

Fu intercettata nel 2019 con 16 migranti a bordo. Ora sarà utilizzata a scopi didattici. La consegna è stata effettuata dall'Agenzia delle Dogane

BRINDISI – Era stata utilizzata dai trafficanti di esseri umani. Ora sarà a disposizione degli studenti. I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e monopoli in servizio presso il porto di Brindisi, in esecuzione di quanto disposto dal tribunale di Lecce, hanno curato la corretta procedura di consegna al preside dell’Istituto Tecnico Carnaro-Marconi-Flacco-Belluzzi di Brindisi dell’imbarcazione a vela sottoposta a sequestro “La Calisto”.

Lo scafo venne intercettato nell’estate del 2019 al largo di Otranto con a bordo 16 migranti, tra i quali due donne e due minori, trasportati illegalmente sul territorio nazionale da parte di due scafisti ucraini. L’imbarcazione a vela, lunga 11 metri e dotata di motore entrobordo, potrà così essere impiegata non più per finalità illegali ma per scopi didattici, consentendo ai giovani studenti che frequentano l’Istituto Tecnico di svolgere quelle esercitazioni pratiche in mare utili al conseguimento del diploma che abilita all’imbarco su navi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La barca a vela sotto sequestro consegnata al Nautico di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento