social

Soprano brindisino nel tempio della lirica: Valentina Iannotta debutta all'Arena di Verona

Il debutto in occasione dello storico evento "La grande opera italiana patrimonio dell'umanità": il sugello di una carriera iniziata quando aveva 9 anni

BRINDISI – E’ un palcoscenico che molti sognano, ma in pochi raggiungono. Valentina Iannotta ce l’ha fatta. Il giovane soprano brindisino ha esordito nell’Arena di famosa, uno dei templi della lirica mondiale. Lo ha fatto in occasione dello spettacolo “La grande opera italiana patrimonio dell’umanità”. Si tratta di un evento unico, con una orchestra composta da 160 elementi e un coro di 300 artisti. Lo hanno condotto Alberto Angela, Cristiana Capotondi e Luca Zingaretti.

Per Valentina è il suggello di una carriera iniziata quando aveva nove anni, con gli studi di canto lirico e flauto traverso presso la scuola di musica "G. Frescobaldi" di Brindisi: “Ero ancora molto giovane - afferma - per comprendere fino in fondo queste passioni che mi avrebbero portato fin dove sono adesso”.

A 18 anni entra presso il Conservatorio di musica "T. Schipa" di Lecce per continuare a studiare canto lirico e il 14 marzo 2015 consegue la laurea triennale in canto lirico. “Le prime audizioni per entrare nei cori - racconta l’artista - mi portarono a Roma, esattamente presso il Teatro dell'Opera di Roma dove vinsi la mia prima audizione solo all'età di 21 anni”.

Valentina Iannotta (2)

Valentina è stata finalista di molti concorsi di canto lirico, fra cui la Competizione dell’opera presso il Teatro Bol’šoj di Mosca e Voci in Barcaccia "Largo ai giovani" (trasmissione di Enrico Stinchelli su Rai radiotre) come semifinalista.

“Fu una serie di lunghissimi traguardi ma anche di molte sconfitte che mi portarono un po’ in giro nei grandi teatri d'Italia: Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Regio di Torino, Lo Sferisterio di Macerata e il Teatro Regio di Parma”.

Poi l’approdo a Verona, che per Valentina si rivela “una grandissima scoperta”. Lo scorso gennaio l’audizione presso l'Arena, per poter lavorare durante la stagione estiva. “Sinceramente - ammette - non pensavo che l'esito sarebbe stato positivo. Ma la cosa sbalorditiva è stata esattamente a maggio quando per puro caso mi trovai a Verona per il concorso per assunzione dei soprani a tempo indeterminato e inaspettatamente vinsi quel concorso. Al momento - conclude - mi trovo in questo grandissimo tempio della lirica pronta ad arricchire la mia figura professionale”.  Il sogno per Valentina continua. E non è che l’inizio.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soprano brindisino nel tempio della lirica: Valentina Iannotta debutta all'Arena di Verona
BrindisiReport è in caricamento