Domenica, 14 Luglio 2024
social

G7: un evento storico anche per i radioamatori della sezione Ari di Brindisi

Nei giorni del vertice sono stati effettuati oltre 1300 collegamenti radio bilaterali con altrettanti radioamatori sparsi nel mondo, fino all'Oceania

BRINDISI - Nei giorni in cui il territorio ha ospitato il G7, i radioamatori appartenenti alla Sezione Ari di Brindisi hanno voluto commemorare questo eccezionale, e forse unico, evento che ha coinvolto la città intera e la provincia.

Il Mimit (Ministero delle imprese e del made in Italy), per l'occasione e su specifica richiesta dell’associazione, ha assegnato ai radioamatori di Ari Brindisi il nominativo internazionale di chiamata "speciale" II7Br, tale da identificare facilmente la città di Brndisi

Grazie alla particolarità del callsign internazionale, sono stati effettuati oltre 1300 collegamenti radio bilaterali con altrettanti radioamatori sparsi nel mondo. La mappa mostra, infatti, le stazioni radio collegate durante le attività. Si va dalle "più vicine" ovvero quelle italiane ed europee, sino ad arrivare alle più lontane: Stati Uniti, il Sud America e l'Oceania. 

I radioamatori dell'Ari Brindisi hanno trasmesso sulle porzioni di frequenza delle onde corte a loro assegnate, in fonia, radiotelegrafia ma anche in tecnica digitale.
A ricordo del collegamento radio, verrà inviata a tutti i radioamatori collegati, una speciale cartolina detta "Qsl" che riporta l'immagine del nostro Castello Svevo ed i riferimenti del collegamento radio.

“Purtroppo avremmo voluto inserire nelle nostre cartoline anche il logo della nostra città ma – si legge in un comunicato dell’Ari Brindisi ò pur avendo richiesto il patrocinio gratuito al Comune di Brindisi, non è giunta alcuna risposta in tal senso”:  “Ari Brindisi con i suoi iscritti, è presente a Brindisi da oltre 50 anni, pur non avendo da qualche anno una sede sociale dove potersi riunire sia per svolgere dei corsi formativi per quanti volessero avvicinarsi al radiantismo, e sia ad ospitare una mostra permanente di apparecchiature radio che hanno segnato la storia del radiantismo”.

Ari Brindisi, con i suoi soci è molto attiva sia con le consuete attività radiantistiche che nelle comunicazioni alternative di emergenza.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G7: un evento storico anche per i radioamatori della sezione Ari di Brindisi
BrindisiReport è in caricamento