Giro d’Italia: anche a Mesagne le vetrine si tingono di rosa

Fra via Marconi e via Brindisi, cinque attività commerciali hanno aderito all’invito del primo cittadino Toni Matarrelli

MESAGNE- Dai tutù e tailleur, alle piume e abiti da sposa originali: a meno di 24 ore dal passaggio del Giro d’Italia, Mesagne si tinge di rosa e se fosse esistita la farina dello stesso colore, perfino il pane esposto nella vetrina a tema lo sarebbe stato. La centotreesima edizione della corsa a tappe maschile di ciclismo torna dopo quarantanove anni nel borgo messapico, proprio sulla stessa strada che fu percorsa il 5 maggio del 1971 dall’allora campione della maglia rosa, Gösta Pettersson.

giro 1971-2

Eppure, percorrendo via Marconi e via Brindisi, le strade che saranno raggiunte da almeno duemila persone tra corridori, staff, giornalisti e addetti ai lavori, ci si accorge che non tutte le attività commerciali sono state travolte dall’entusiasmo del Giro d’Italia: possono contarsi sulle dita di una mano i volenterosi che hanno adornato con le tinte del rosa le proprie vetrine.

Venerdì 9 sarà una giornata di festa per Mesagne, il sindaco ha emanato un’ordinanza con cui ha comunicato la chiusura delle scuole, la città si tira a lucido, si fa il manto nuovo e tutti coloro che esultavano il 24 agosto, euforici per la comunicazione del passaggio del Giro d’Italia da Mesagne nella tappa Matera-Brindisi di 143 chilometri, e che condividevano orgogliosi la notizia, sembra si siano eclissati.

Tuttavia, lungo via Marconi, quà e là, sbucano bouganville rosa, qualche facciata ha lo stesso colore e Irene Micelli, la sarta famosa per le proprie vetrine creative, anche questa volta non si è smentita: “Ora il Giro d'Italia può anche passare, non importa che sto fuori dal passaggio, è una bella situazione importante che va celebrata” ha scritto in un post sulla propria pagina facebook, pubblicando la foto che ritrae un vestitino fatto di fogli rosa della Gazzetta dello Sport e una bici vintage abbellita con piume rosa. E Mesagne ha bisogno proprio di questo: di celebrazione per la bella occasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento