rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
social San Vito dei Normanni

Gambero rosso 2021, due oli extravergine di San Vito dei Normanni

Si tratta di “Manifesto” prodotto sui terreni confiscati alla mafia dall’azienda agricola “Xfarm” e di "Marmorelle" prodotto da Tatamà, azienda di Danilo Alfonso Prete

SAN VITO DEI NORMANNI- Sono due gli ori colati brindisini segnalati sulla guida “Oli d’Italia” del Gambero Rosso 2021 ed entrambe prodotti nella città di San Vito dei Normanni: si tratta dell’olio extravergine di oliva “Manifesto” prodotto dall’azienda agricola XFarm, gestita dalla cooperativa sociale “Qualcosa di diverso”, e dell’olio "Marmorelletatamà-2fornito dall’azienda agricola Tatamà di Danilo Alfonso Prete.

Certamente una soddisfazione per i ragazzi di XFarm che hanno dimostrato intraprendenza, valorizzazione e promozione di uliveti un tempo appartenuti a un imprenditore sanvitese, cui sono stati prima sequestrati e poi confiscati. Un risultato di cui andare fieri e che riempie di orgoglio chi crede nei progetti di cambiamento per il bene comune.

Un percorso territoriale e ambientale compiuto anche dall’azienda Tatamà e da Danilo Alfonso Prete che porta avanti il sogno sulle terre del nonno, producendo il "Marmorelle", menzionato sulla guida Oli 2021, e che racconta la biodiversità e l’identità di un territorio che ha ancora tanto da far conoscere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambero rosso 2021, due oli extravergine di San Vito dei Normanni

BrindisiReport è in caricamento