Collegio navale luogo del cuore Fai: una mostra a sostegno della candidatura

L'esposizione è stata inaugurata sabato, presso il chiostro di San Paolo Eremita. Resterà aperta fino a lunedì

BRINDISI - È stata inaugurata sabato pomeriggio, 10 ottobre, la mostra fotografica “Ridiamo vita al collegio navale Niccolò Tommaseo”. La mostra, allestita presso il chiostro di San Paolo eremita, è stata organizzata dal comitato “Ridiamo vita al collegio navale Niccolò Tommaseo” e patrocinata dalla sezione di Brindisi del Fondo ambiente italiano in collaborazione con l’istituto nautico “Carnaro” di Brindisi, l’amministrazione provinciale, il Rotary Brindisi Valesio e la Flotta Ise International yachting fellowship of rotarians. All’inaugurazione della mostra sono intervenuti il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, Raffaele Mauro, in rappresentanza del comitato promotore della mostra, il capo delegazione Fai Brindisi, Beniamino Attoma Pepe, la delegata Fai Brindisi, dottoressa Giuseppina Scarano, e il dirigente scolastico dell’Istituto tecnico nautico “Carnaro” di Brindisi, professor Salvatore Amorella.  La relazione storica è stata svolta da Giuseppe Rollo per la Società di Storia Patria. Questa mattina, sempre per la Società di Soria Patria, il professor Antonio Caputo ha svolto un nuovo intervento nel chiostro.  

Le foto in mostra (10)-2

Il collegio navale è tra i beni candidati ad essere un luogo del cuore Fai e per sostenere la sua candidatura si potrà votare nelle giornate della mostra, che rimarrà aperta anche oggi, domenica 11, e lunedì 12 ottobre, dalle ore 10.00 alle 20.00. Si potrà, inoltre, votare sino al 15 dicembre 2020 cliccando “Vota” sul sito internet del Fondo ambiente italiano.   La mostra aperta ieri racchiude anche le foto della nota fotografa e fotoreporter Nancy Motta, nei cui scatti appare l’attuale stato di degrado in cui versa il “Tommaseo”. Con l’esposizione fotografica si riporta, quindi, l’attenzione su un bene monumentale di grande valore storico. È quindi una mostra molto importante per la città. 

Le foto in mostra (6)-2

“Il Fai si è appoggiato ad una iniziativa di un comitato spontaneo che ha voluto candidare il collegio navale Niccolò Tommaseo ai luoghi del cuore”, afferma Beniamino Attoma Pepe a BrindisiReport.  “I luoghi del cuore è il censimento, siamo arrivati alla decima edizione, al quale tutte le comunità d’Italia possono candidare un bene a cui sono particolarmente legate. E il collegio navale per Brindisi e per i brindisini è una realtà straordinaria che, come sappiamo, è caduta in degrado. Però la nostra intenzione e del comitato è quella proprio di riportare l’attenzione su questo immobile straordinario. Oggi potete vedere in mostra alcune fotografie sia dell’epoca della realizzazione sia dello stato attuale di degrado. Quindi, diciamo, la speranza è quella che questi riflettori del Fai e delle istituzioni locali tornino a illuminare ed ad accendersi sul Collegio navale perché è un luogo straordinario che porta una storia che è talmente legata alla storia della città di Brindisi che non può essere dimenticata”. 

Le foto di Nancy Motta (2)-2

Per la realizzazione della mostra fotografica dedicata al “Tommaseo” è stata molto importante la collaborazione dell’istituto tecnico nautico “Carnaro” di Brindisi. Al preside Salvatore Amorella BrindisiReport ha chiesto, quindi, di spiegare come è nata la collaborazione tra il suo istituto e il Fai.  “Alcuni rappresentanti del Fai sono venuti a scuola a chiedere la disponibilità innanzitutto di materiale fotografico e anche didascalico e anche di materiale proprio fisico, nel senso che noi abbiamo molti oggetti che risalgono al nautico delle origini, tenendo presente che nel Tommaseo il nautico è stato presente fino agli anni Settanta, quindi non fino a tantissimo tempo fa”, afferma il dirigente scolastico.

Le foto di Nancy Motta-3

“Sostanzialmente era la casa del nautico, il Tommaseo. Quindi siamo particolarmente legati a questa struttura anche per ragioni affettive e storiche e abbiamo ereditato, appunto, dal vecchio nautico, tutta una serie di materiali di varia natura che ne ripercorrono la storia. Nel momento in cui si voleva organizzare una mostra fotografica ovviamente il primo riferimento non poteva che essere il nostro e siamo stati ben lieti di accettare l’invito e poi, stasera, di essere qui, io in rappresentanza della scuola, per parlare un po’ non solo del nautico di un tempo, del quale posso ricordare fino a un certo punto, se non quello che ho letto e che ricordo, ma anche del nautico di adesso e le prospettive che può aprire ai ragazzi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ballerino Alessandro Cavallo entra nella scuola di "Amici" di Maria De Filippi

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Addio a Fabio D'Aprile: lutto nel basket brindisino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

  • Covid: "Vaccinate anche delle persone che non avevano priorità"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento