menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'università itinerante di Nando dalla Chiesa fa tappa a Masseria Canali

Il professore, fondatore e direttore dell'Osservatorio sulla criminalità organizzata dell'Università degli studi di Milano, ha concluso l’anno accademico 2018/2019 in uno dei luoghi simbolici della “Legalità difficile” a Mesagne per parlare di Scu

MESAGNE- Anche alla fine di quest’anno accademico si è svolta l’università itinerante, esperienza didattica ormai conosciuta perfino a livello internazionale, materia di studio nel recente “Congresso mondiale della trasformazione educativa” di Napoli: il professore Nando dalla Chiesa ha portato circa 35 suoi studenti universitari della cattedra di Sociologia della criminalità organizzata a Masseria Canali per raccontare sul posto l’origine della Sacra Corona Unita.

All’incontro privato di questa mattina, 19 settembre, sono intervenuti il Procuratore capo di Brindisi, Antonio De Donno, Rosa Stanisci, Michela Almiento e il sindaco Toni Matarrelli.

de donno-4

«Sono intervenuto dopo il Procuratore Capo di Brindisi Antonio De Donno per offrire l’esempio di resistenza civile che la parte sana della città di Mesagne ha combattuto dagli anni Ottanta al fianco delle istituzioni per sconfiggere la Scu. Oggi Mesagne ha il volto della ricompensa per il contrasto serrato al fenomeno malavitoso: è bella, dinamica, apprezzata. Ho ribadito ai giovani presenti, e a me stesso, che mai arretreremo su tanta fermezza» ha espresso il sindaco Matarrelli.

L’università itinerante, un progetto lanciato nel 2013, si rivolge di regola agli studenti dei corsi tenuti dal professore dalla Chiesa e prevede attività di studio e ricerca sul campo condotte di volta in volta in uno dei luoghi simbolici della cosiddetta “Legalità difficile”.

Dal 2013 al 2018 l’esperienza si è svolta due volte all’Asinara, Cinisi, Casal di Principe, Ostia, Isola di Capo Rizzuto e a Prizzi- Corleone.

Quest’anno, nella settimana dal 15 al 20 settembre, l’università itinerante ha scelto le province Brindisi e Lecce, terre di sviluppo elettivo della Quarta mafia, la più nota organizzazione criminale pugliese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento