menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nfamara vince anche a S.Pietro: la classifica della mezza maratona

Si chiama Nfamara Njie, ha 19 anni e ieri, domenica 5 novembre, ha vinto la sua prima mezza maratona dopo aver conquistato svariati titoli italiani e internazionali nell’atletica leggera

SAN PIETRO VERNOTICO – Si chiama Nfamara Njie, ha 19 anni e ieri, domenica 5 novembre, ha vinto la sua prima mezza maratona dopo aver conquistato svariati titoli italiani e internazionali nell’atletica leggera. Ha percorso i 21,0975 km in un’ora, otto minuti e 47 secondi. La manifestazione podistica nazionale “Lung Run half marathon” inserita nel circuito “Sulle vie di Brento 2017”, cui ha partecipato il giovane corridore, si è svolta a San Pietro Vernotico. E’ stata organizzata dall’associazione podistica locale “Spv My Domo” in collaborazione con il con il Reparto di Pneumologia e Riabilitazione Respiratoria “A. Blasi” di San Pietro Vernotico Asl Brindisi e l’Associazione pazienti La Vela, con il Patrocinio del Comune di San Pietro Vernotico e di Torchiarolo.

mezza maratona san pietro-2

Il vincitore, Nfamara dell’Atletica Amatori Cisternino, è originario del Gambia e vive a Lecce da tre anni in affido a una famiglia del posto. È giunto in Italia ancora minorenne dopo aver viaggiato per sei mesi a piedi attraversando l’Africa prima di imbarcarsi su un gommone che lo ha portato a Siracusa. Da lì poi è stato trasferito a San Cesario di Lecce e oggi il suo nome rimbalza di classifica in classifica nelle diverse competizioni nazionali e internazionali. Una vittoria, quella di ieri che ha dedicato alla sua famiglia in Africa e a quella di Lecce che gli ha dato la possibilità di vivere una nuova via “Mi vogliono molto bene, ora sono maggiorenne ma mi tengono ancora con loro”, ha commentato a margine della manifestazione sportiva con gli occhi pieni di gioia esibendo la sua medaglia con orgoglio. Una promessa dell’atletica leggera a giudicare dai titoli conquistati in passato. Il suo nome è già sul sito della Fidal (La Federazione dell’Atletica Leggera), è campione italiano nei 10mila metri su strada.

Il video

Tornando alla Lung Run Half Marathon di San Pietro, al secondo posto si è classificato Giovanni Auciello dell’Atletica Casone Noceto, tempo: 1.08.48; a seguire Francesco Minerva dell’Asd Montedoro Noci, tempo: 1.08.53; quarto posto per Antonio Esposito Giuseppe, Amatori Atletica Acquaviva, 1.12.43; quinto per Francesco Marini, Tre Casali San Cesario, 1.16.40; sesto Antonio Varallo, Atletica Salento Aradeo, 1.19.09, settimo Gianluca Tundo, Club Correre Galatina, 1.19.07, ottavo Marco Gregoriadis, Gpdm Lecce, 1.21.30, nono Francesca De Sanctis, atletica Locorotondo, 1.21.51 e decimo posto per Daniele Miccoli, Asd Atletica Carovigno, 1.22.09.

La De Santis si è aggiudicato il primo posto per la categoria femminile, seguita da Paola Bernardo, Atletica Amatori Corigliano, 1.25.24 e Francesca Labianca, Atletica Locorotondo, 1.26.35.  Gli iscritti sono stati in totale 456, provenienti da ogni parte della Puglia.

classifica generale mezza maratona san pietro-2

La manifestazione era volta anche a portare l’attenzione sulle malattie polmonari (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva, Asma bronchiale, Fibrosi polmonare idiopatica) e in particolare a stimolare stili di vita salutari (con attività fisica e vita senza fumo di tabacco). Anche quest’anno, si tratta della terza edizione, il percorso ha attraversato il Comune di San Pietro Vernotico e le terre che portano alla marina di “ Campo di Mare”, passando anche dalle terre confiscate alla Mafia gestite da “Libera Terra” e l’area archeologica di Valesio.

MEZZA MARATONA 5 KM-2

Protezione civile, Polizia municipale e carabinieri hanno garantito la buona riuscita della manifestazione che ha regalato alla comunità momenti di festa per tutti all’insegna dello Sport. Oltre alla competizione agonistica era previsto anche un percorso di 5km dedicati agli amanti del jogging cui hanno aderito oltre cento podisti tra famiglie e comitive di giovani.

my domos-3

E La Spv My Domo vince ancora. Organizzare una competizione di questa portata in due Comuni commissariati e con un palazzetto dello Sport inagibile seppur dislocato a pochi metri dal luogo della premiazione che avrebbe potuto fungere da base operativa e punto di ristoro per gli atleti, non è impresa da poco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento