Domenica, 21 Luglio 2024
social Mesagne

Il padre di Melissa Bassi visita una scuola di Scampia, intitolata alla figlia

Recentemente, Massimo Bassi, si è recato presso il medesimo istituto per celebrare il ricordo commosso della studentessa mesagnese tragicamente scomparsa

Scampia, il noto quartiere napoletano, ospita una scuola dedicata alla studentessa Melissa Bassi, purtroppo scomparsa nel 2012 in seguito all'attentato avvenuto in prossimatà dell'istituto Morvillo Falcone di Brindisi. 

"Nella palestra dell’istituto partenopeo, nell'ambito del Campionato nazionale di serie B maschile, sabato scorso si è disputata la partita di pallavolo tra Omega Santissima Annunziata e Athena Volley" scrive su facebook il sindaco di Mesagne Matarrelli.

"Nella stessa occasione, alla presenza del papà della ragazza, Massimo Bassi, si è celebrato il ricordo commosso della studentessa che il 19 maggio del 2012 rimase vittima dell’attentato a pochi metri dall’istituto Morvillo Falcone che frequentava".

Massimo Bassi, foto facebook del sindaco Matarrelli.

"Tramite la società sportiva presieduta da Gianfrancesco Castrignanò, ho chiesto che arrivasse a Scampia un segno della riconoscenza della Comunità mesagnese, consegnando alla scuola una pergamena di ringraziamento con un invito rivolto a tutti i presenti - ai ragazzi in particolare - a visitare Mesagne, e alcuni libri che si collegano in modo diretto alla storia e alla cultura della Città in cui Melissa ha vissuto i suoi pochi ma incancellabili anni. Tra questi, il calendario 2023 realizzato con l’orgoglioso intento di raccontare i tesori millenari custoditi all’interno del Museo archeologico del territorio Ugo Granafei di Mesagne. Coltivati con perseveranza e coraggio, quei tesori rappresentano anche i valori grazie ai quali Mesagne ha costruito il proprio un percorso di riscatto in alcuni momenti faticoso, ma guidato sempre dal potere illuminante dei principi di legalità e giustizia da cui la nostra terra – come Scampia – è pervasa".

"Lo sport si conferma un prezioso veicolo di emozioni e insegnamenti che non andranno dispersi - Conclude il primo cittadino - germogliando nelle coscienze dei più giovani e in memoria di Melissa, che continua a essere ricordata e dunque a vivere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre di Melissa Bassi visita una scuola di Scampia, intitolata alla figlia
BrindisiReport è in caricamento