Sabato, 20 Luglio 2024
social San Donaci

Piccoli damisti di San Donaci e Cellino San Marco gareggiano a Reggio Calabria

Un'esperienza durata in totale due giorni, tra il 6 e il 7 luglio, in occasione del primo memorial "Giuseppe Enzo Caccamo"

REGGIO CALABRIA - Nove damisti dell'Asd Dama San Donaci e del Circolo damistico Cellino San Marco hanno vissuto un'esperienza indimenticabile al primo memorial "Giuseppe Enzo Caccamo" nella città città di Reggio Calabria, accolti con calore dagli amici reggini dei due circoli damistici "Nuovi Orizzonti" e "Asd Il bianco e il nero". Un weekend intenso ricco di emozioni, tra sport, cultura e gastronomia.

Tra bronzi, mare e bontà: un soggiorno da sogno

Oltre al torneo di dama, i ragazzi hanno avuto l'opportunità di ammirare i Bronzi di Riace al Museo Archeologico Nazionale, fare un tuffo rinfrescante nel mare dello Stretto e gustare la deliziosa brioche al gelato da “Cesare” tipica della zona, accompagnati dagli amichetti Arianna e Riccardo Gattuso del Circolo damistico Nuovi Orizzonti. Un connubio perfetto di sport, cultura e piacere per i palati.

In visita ai Bronzi di Riace

Risultati eccellenti e nuove promesse    

Le gare di dama hanno visto brillare gli atleti del Brindisino: Anna Miccoli, Alice Blasi, Sofia Pennetta, Joele Bardi, Antonio Pennetta, Stefano Pellegrino, Salvatore Pellegrino, Samuel Goffredo e Alessandro Blasi si sono distinti nelle rispettive categorie, conquistando un quarto posto (Sofia) nel gruppo Provinciali B (under 12 anni) e due podi (secondo e terzo posto, rispettivamente per Joele e Antonio) nel Gruppo Provinciali A (over 12 anni). Anna Miccoli, 9 anni, è stata premiata come damista più giovane su 55 giocatori. Salvatore (San Donaci) e Arianna (Reggio Calabria) hanno donato un quadro ricordo alla famiglia Caccamo a nome di tutti i partecipanti come segno di ringraziamento per l’operato del compianto Enzo, un docente che ha dedicato tutta la sua vita sportiva e damistica a diffondere ed insegnare questo sport nelle scuole.

Piccoli damisti al mare in Calabria

Emozioni e crescita: un'esperienza da custodire

Per Stefano, Salvatore, Alessandro e Anna questa è stata la prima esperienza fuori dai confini regionali, un'occasione preziosa per confrontarsi con altri atleti e crescere non solo come damisti, ma come sportivi in generale.

L'entusiasmo e la soddisfazione dei ragazzi sono la testimonianza di un'esperienza davvero speciale, che ha unito sport, amicizia e scoperta del territorio. I due circoli damistici del Brindisino non hanno mancato di ringraziare pubblicamente gli amici calabresi, in particolare a Daniele Caruso (delegato provinciale Fid di Brindisi, ma originario di Reggio Calabria) per l'accoglienza calorosa ed a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa trasferta.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccoli damisti di San Donaci e Cellino San Marco gareggiano a Reggio Calabria
BrindisiReport è in caricamento