rotate-mobile
social Ostuni

In provincia le riprese di “Pier Paolo morto e risorto”, pellicola che omaggia Pasolini

Si tratta di un cortometraggio scritto e diretto da Rocco Anelli. Ecco quali sono i luoghi delle riprese

OSTUNI - Sono iniziate in data 20 aprile le riprese del film breve “Pier Paolo morto e Risorto” scritto e diretto da Rocco Anelli (regista di “I Gemelli” ed autore del romanzo “I Bagnanti”).

Le riprese - per la durata di quattro giorni - si stanno svolgendo in provincia di Brindisi presso Ostuni - Parco delle Dune Costiere, oltre che nei centri storici e sulla litoranea di Giovinazzo, Molfetta e Bisceglie.

Il cast giovanissimo vede la presenza di Giacomo Pressi nel ruolo di Pier Paolo, Giuliana Sanna in quello di Margherita, mentre Antonio Carella interpreta Giovanni. Il cortometraggio, che impiega una troupe di circa 25 professionisti pugliesi vuole essere un omaggio - nel centenario della sua nascita -  a Pier Paolo Pasolini  grande influenza nella vita artistica del regista ed autore Anelli.

“Omaggiare è un termine antico che pone al centro del suo significato l’uomo: un uomo che instaura un rapporto di devozione nei confronti di un potente e che trae vantaggi da questo rapporto. Ho voluto omaggiare Pasolini allontanandomi da ‘Pasolini persona’ e concentrandomi sul rapporto che il poeta instaurava con i luoghi, i riti e le persone che lo circondavano. Questo film breve non è un’opera su Pasolini, ma un film su di un altro Pier Paolo, un giovane intellettuale sospeso nei giorni della Settimana Santa pugliese e che ne esplora, indaga e si lascia rapire dai riti, dalle contraddizioni, dalle tradizioni della Puglia e dei suoi luoghi magici dell’anima.” - Rocco Anelli autore e regista 

Il film breve, prodotto dalla società di produzione cinematografica pugliese Kraken srl  con sede a Molfetta con un team tutto al femminile, ha ottenuto il contributo di Apulia Film Commission e Regione Puglia (a valere su risorse del Por Puglia Fesr-Fse 2014/2020).

“Uno dei principali obiettivi della nostra società è la ricerca e quindi la valorizzazione di giovani talenti nati nel territorio pugliese, con particolare attenzione agli under 35. La mission di Kraken è quella di produrre sempre più contenuti audiovisivi in grado di avere risonanza nel mercato italiano ed estero, senza mai dimenticare il legame con la terra di Puglia, spesso e volentieri richiamata attraverso le storie che raccontiamo e le location che portiamo in scena, ed in quest’ottica si inserisce la produzione di Pier Paolo morto e Risorto.” - Serena Porta produttrice

Sinossi: Un giovane intellettuale di nome Pier Paolo apprende da Margherita, sua collega e poetessa ribelle, di essere stato nominato dal Comune “Maestro della Settimana Santa”. Dopo aver incontrato e salvato Giovanni, un ragazzo senza tetto, Pier Paolo plasma la sua esistenza, e quella di chi lo circonda, come Pigmalione con la sua opera d’arte.

Il mito greco si fonde ai riti della Settimana Santa trasformando il mondo di Pier Paolo nello specchio incerto della sua spiritualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In provincia le riprese di “Pier Paolo morto e risorto”, pellicola che omaggia Pasolini

BrindisiReport è in caricamento