Giovedì, 13 Maggio 2021
social

Al via la prima edizione del concorso di idee “Il genio di Leonardo” 

Tre i temi del concorso: la tutela dell’ambiente, la gestione di raccolta e smaltimento rifiuti, il riciclo e l’energia. Per partecipare c’è tempo fino al 15 maggio

Soffia un vento diverso a Statte, a pochi chilometri da Taranto, la città dei due mari e di quello che in molti definiscono “il mostro siderurgico”. Non è un vento di maestrale, un libeccio o una forte tramontana. È un vento di proposte e di idee costruttive. A proporle un’associazione di promozione sociale nata nel 2019 ma che ha già all’attivo diverse iniziative. "Dobbiamo tutelare e difendere l’ambiente prendendocene cura – dice Giuseppe D’Onghia, presidente dell’Aps "Il Nome é…" - e ricordarci sempre che la Terra non è un'eredità ricevuta dai nostri padri, ma un prestito da restituire ai nostri figli (antico proverbio amerindio, ndr) e a loro dobbiamo pensare ora più che mai. Per questo abbiamo indetto il concorso di idee: 'Il genio di Leonardo'". 

IL NOME E' 2-2

L’iniziativa offre la possibilità ai giovani che non hanno ancora compiuto 17 anni, di vedere realizzata una propria idea. Tre i temi del concorso: la tutela dell’ambiente, la gestione di raccolta e smaltimento rifiuti, il riciclo e l’energia. Per partecipare c’è tempo fino al 15 maggio. A giudicare le presentazioni più innovative ci sarà una giuria di qualità composta anche da membri dell’Andi – associazione nazionale degli inventori. Lo staff tecnico ingegneristico dell’azienda Xewer S.r.l. di Roma si occuperà, invece, della realizzazione del prototipo. Tutti i dettagli relativi alla partecipazione sono indicati nel bando e nel regolamento pubblicati sul sito: www.ilnomee.it. La premiazione si terrà in diretta il 30 maggio sul canale 177 del digitale terrestre.

IL NOME E' 4-2

"L’uomo e l’ambiente sono riusciti per molto tempo a mantenere un equilibrio. Ma l’equilibrio ormai si sta spezzando. Il nostro intento, con questo concorso - spiega il presidente - è quello di identificare proposte innovative capaci di supportare concretamente lo sviluppo sostenibile, garantire una migliore vivibilità, preservando gli elementi naturali e paesaggistici. Da soli si può fare tanta strada, ma insieme si può andare lontano. Per questo ringrazio i soci de "Il Nome è…"  che insieme all’Andi, la Xewer S.r.l. di Roma e l’Aps PlayPusa hanno permesso la realizzazione del concorso". 

IL NOME E' 3-2

L’associazione di promozione sociale "Il Nome è…", nasce per dare un aiuto concreto a bambini e ragazzi di Taranto in difficoltà, provenienti da famiglie con condizioni economiche disagiate, dando loro la possibilità di seguire corsi di yoga e di arti marziali in maniera del tutto gratuita. "La scelta di queste due discipline - come spiega D'Onghia - non è casuale. Sono attività che permettono di aumentare la consapevolezza di sé e del mondo circostante, sviluppando una crescita psicofisica che si esprime con una migliore relazione con l’ambiente e con gli altri".  L’associazione opera, al momento, sul territorio di Taranto, ma, tra gli obiettivi, c’è quello di coinvolgere sempre più realtà in regione e fuori la Puglia. Tutto senza alcuno scopo di lucro.

Per sostenere tutte le attività dell’associazione "Il Nome é…" è possibile fare delle donazioni libere o destinare il 5×1000 nella prossima dichiarazione dei redditi. Occorre solo firmare nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” e indicare il codice fiscale dell’Associazione Il nome è: 90253640735. Una scelta consapevole che fa del bene agli altri. Info: https://ilnomee.it/ - https://www.facebook.com/associazioneilnomee


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la prima edizione del concorso di idee “Il genio di Leonardo” 

BrindisiReport è in caricamento