rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
social

Un regista brindisino premiato in occasione del prestigioso "Ficts fest"

"999 l’altra anima del calcio" è la pellicola che ha portato il regista Federico Rizzo ad ottenere l'ambito riconoscimento

BRINDISI - Il regista Federico Rizzo, di origini brindisine, ha ricevuto un riconoscimento importante in occasione dell'evento "Sport movies & TV 2022 – 40th Milano International Ficts Fest". 

Oggetto del premio è stato il film "999 - L’altra anima del calcio", prodotto dalla Oblivion Production per la regia dello stesso Rizzo e finanziato dalla film commission della Regione Emilia-Romagna.

Si tratta di un viaggio in un mondo troppo spesso mitizzato ma che fa parte del quotidiano. Un percorso nell’intimo dei protagonisti di una pellicola che è anche docufilm e che ha recentemente vinto la "Mention d’Honneur" per il medesimo premio.

Il film è destinato a diventare un cult a livello nazionale e internazionale, perché i messaggi che lancia sono quelli più rappresentativi dell’esistenza di ogni individuo anche in percorsi diversi da quello sportivo. All’anteprima del 10 novembre scorso a Palazzo Lombardia hanno preso parte Gianmaria Manghi, (Capo della Segreteria Politica del Presidente della Regione Emilia-Romagna), Antonio Rossi (Sottosegretario allo Sport Regione Lombardia), Angelica Vasile (Consigliera Comune di Milano), Roberta Li Calzi (Assessora allo Sport e al Bilancio Comune di Bologna), Claudio Fenucci (ad Bologna Fc 1909), Marco Antonio De Marchi, Alessandro Costacurta, Roberto Bettega, Evaristo Beccalossi, Paolo Conti, Roberto Samaden, (Dir. Settore Giovanile FC Internazionale), Maurizio Costanzi (Settore Giovanile Atalanta BC), Giuseppe Galli (presidente Aiacs), oltre alla presenza di cast, produzione e di molti altri personaggi dello sport.

La trama del film

Lorenzo ha sedici anni, è un attaccante, vive con la sua famiglia a Piacenza e gioca nelle giovanili di una prestigiosa squadra di calcio. Ha l’impeto di chi vuole arrivare e sa di essere forte. Nell’arco della storia che lo riguarda in prima persona dovrà attraversare tutta una serie di difficili prove che lo porteranno a maturare come professionista e come uomo. Le interviste a veri campioni e ai campioni mancati che si alterneranno alla storia di Lorenzo ci racconteranno un’altra storia del calcio, ovvero quella di chi ha lottato per farcela e poi non ce l’ha fatta. Questa alternanza tra realtà e finzione ci porterà a immedesimarci nel destino di Lorenzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un regista brindisino premiato in occasione del prestigioso "Ficts fest"

BrindisiReport è in caricamento