Venerdì, 17 Settembre 2021
social Mesagne

“Russu Salentinu”, in arrivo la nuova versione della band mesagnese

Sarà disponibile dall’8 marzo la riedizione dei Tolleranza Zero, un inno all’amore che va oltre i confini sociali

MESAGNE- Si intitola “Russu Salentinu” il brano rieditato dalla band mesagnese Tolleranza Zero disponibile sulle piattaforme musicali da lunedì 8 marzo, con copertina realizzata da Ivo Mitrugno.

Il brano, registrato presso One recording studio di Latiano, racconta le schermaglie d’amore di due giovani, divisi dall’estrazione sociale ma accomunati dai sentimenti che provano l’uno per l’altra. “Ci mi vuei, ci mi vuei m’ha pigghia’ cussì”, canta la campagnola oggetto delle attenzioni del figlio del padrone. “Iu t’aggiu sempri vuluta, la vita mia si’ tu: si’ sempri statu lu fiuru mia, iu pi st’amori lassu tuttu”: botta e risposta tra classi sociali, che si annullano dinanzi a un sentimento forte e intenso come l’amore, come il vino con cui brindano a questa passione. Un “Russu Salentinu”, per l’appunto.

Una dedica in dialetto alla terra in cui il gruppo dei Tolleranza Zero è nato e continua a produrre musica, anche in piena pandemia, e che mostra un attaccamento a quanto di più caro possa esistere: le proprie radici e i sentimenti.

I Tolleranza Zero sono Fabrizio Valentini (voce e chitarra), Gianni Manca (chitarra), Luca Andrea Sconosciuto (tastiere), Piero De Matteis (basso) e Giovanni Facecchia (batteria). La voce femminile è di Giorgia Epifani. Cori di Paola Andriola. Testo e musica di Fabrizio Valentini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Russu Salentinu”, in arrivo la nuova versione della band mesagnese

BrindisiReport è in caricamento