menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Degrado all'esterno della chiesa di San Benedetto

Degrado all'esterno della chiesa di San Benedetto

Segnalazione/ "Degrado e incuria intorno alla chiesa di San Benedetto"

Da un lato la strada sta per sprofondare. Dall’altro, è divorata dalle erbacce. Questa è la situazione di assoluto degrado che regna all’esterno della chiesa di San Benedetto (XI secolo), uno dei fiori all’occhiello del patrimonio storico brindisino

BRINDISI - Da un lato la strada sta per sprofondare. Dall’altro è divorata dalle erbacce. Questa è la situazione di assoluto degrado che regna all’esterno della chiesa di San Benedetto (XI secolo), uno dei fiori all’occhiello del patrimonio storico brindisino. Le foto a corredo dell’articolo (inviate in redazione da un lettore attraverso il servizio Whatsapp al numero 3488390912) testimoniano in maniera eloquente lo stato di inaccettabile incuria che fa da cornice all’edificio.

Non passa inosservato, infatti, il mucchio di sacchetti colmi di rifiuti destinati alla raccolta differenziata che “abbellisce” il piazzale IMG-20160609-WA0014-2antistante alla chiesa: un vero e proprio pugno nell’occhio e una pessima cartolina per la città, se si considera che questo luogo è spesso visitato da comitive di turisti stranieri.

E restando in tema di incuria, lo stesso lettore (come documentato dall’istantanea a destra) rimarca come da mesi ormai il lampione situato proprio di fronte alla residenza del prefetto, sul lungomare Regina Margherita, sia senza lampada.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento