Segnalazioni

Segnalazione/ "La spiaggia di Punta Penne ricoperta dalla posidonia"

Sono istantanee poco edificanti quelle che continuano ad arrivare dal litorale a nord di Brindisi. Stavolta alcuni lettori hanno segnalato lo stato di evidente degrado in cui versa il tratto di spiaggia libero adiacente a lido Granchio Rosso

BRINDISI – Sono istantanee poco edificanti quelle che continuano ad arrivare dal litorale a nord di Brindisi. Stavolta alcuni lettori hanno segnalato lo stato di evidente degrado in cui versa il tratto di spiaggia libero adiacente a lido Granchio Rosso, in località Punta Penne.

IMG_20160627_201330-2

L’arenile è completamente ricoperto da posidonia, pianta acquatica tipica del Mar Adriatico, e da cumuli di rifiuti portati dal mare. La spiaggia di fatto è inaccessibile. I cittadini si chiedono cosa si stia aspettando per liberare l'area dal tappeto di “alghe” (così volgarmente viene definita la posidonia), secondo quanto previsto dalla normativa regionale, la quale chiarisce che la posidonia non può essere né rimossa né trasportata in discarica, ma solo trasferita verso le retrovie della spiaggia, dove contribuisce alla formazione di nuove dune. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnalazione/ "La spiaggia di Punta Penne ricoperta dalla posidonia"

BrindisiReport è in caricamento