Urban art al rione Paradiso: terminata la prima opera

L'artista triestino Mattia Campo Dall'Orto ha realizzato un imponente murales su una delle facciate dei palazzi Arca Nord

BRINDISI - Il 14 agosto si è conclusa la prima parte di Paradiso Urban Art, un progetto pilota per interventi di arte all'interno del quartiere, voluto e ideato da Arca Nord Salento, grazie alla fondamentale intesa dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e dell’Assessorato all’Urbanistica della Regione Puglia, in stretta sinergia con Teatro PubblicoPugliese, Polo Biblio-Museale di Brindisi, Bjcem (Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo), Comune di Brindisi e con il coordinamento sul campo dell'impresa sociale ImmaginAbile. 

Un progetto partecipato di riqualificazione che coinvolge la comunità attraverso interventi, incontri e laboratori artistici, grazie al quale si punta alla realizzazione di due opere monumentali su altrettante facciate di palazzi Arca Nord.  L'artista triestino Mattia Campo Dall'Orto, forte di un’esperienza più che ventennale nell’arte urbana, ha realizzato un imponente murales su una delle facciate dei palazzi Arca Nord in piazza Giovanni Stano raffigurante una grande fetta d’anguria, con tanti libri al posto dei semi. Ai piedi del frutto, una bambina che legge, momento di riflessione e raccoglimento, un invito alle giovani generazioni rispetto al piacere della lettura, dispositivo di conoscenza e crescita. Allo stesso tempo la forza espressiva dei colori saturi e densi rievoca la spensieratezza dell’estate e dell’infanzia e sembra fissare sul muro l’augurio di un futuro sereno e ricco di possibilità di sviluppo. 

001_IMG_6429_CDO_sul_cestello_ph_DanieleGuadalupi_ImmaginAbile_-2

Un lavoro nato a stretto contatto con la comunità del quartiere grazie a laboratori e incontri organizzati dal Collettivo ImmaginAbile col supporto e la collaborazione del Centro di Aggregazione Giovanile presente da più di dieci anni al Paradiso.  Racconta l’artista: <>. 

Mattia Campo Dall’Orto è riuscito a entrare in punta di piedi per qualche giorno nella quotidianità della vita del quartiere, vincendo diffidenze e resistenze, ascoltando e metabolizzando desideri e aspirazioni, lasciando in dote un'opera unica agli abitanti del quartiere che lo hanno accolto e ogni giorno si sono sempre più affezionati a lui e al progetto. Dal dialogo e dal confronto con anziani, adulti, giovani e giovanissimi che si sono raccontati nei giorni precedenti alla realizzazione dell’opera, sono state tante le suggestioni scaturite per ideare l’immagine finale. Nella parte superiore del dipinto murale, quella più criptica per certi versi, perché elaborata con i complessi stilemi del writing che trasformano la parola in gesto e segno grafico, il significato in un significante che comunica attraverso la sola forza espressiva della traccia e del colore, è stata ripresa una frase spontanea di Teo, ventenne incontrato dall’artista: “Il Paradiso non è quello che sembra!” 

006_IMG_6725_sul_cestello_da_sottoph_DanieleGuadalupi_ImmaginAbile_-2

Il contributo del vicinato in termini pratici ed emotivi è stato fondamentale ai fini della realizzazione dell'opera: gli inquilini dei palazzi della zona si sono prodigati in gesti solidali e hanno messo in condizione l’artista e lo staff a suo supporto di lavorare al meglio, offrendo la propria ospitalità, da bere quando era troppo caldo, un ricovero sicuro per i materiali e soprattutto tante parole di incoraggiamento e approvazione.  Il prossimo intervento artistico, il cui inizio è previsto per venerdì 28 agosto sempre sulla facciata di un palazzo Arca Nord tra piazza Antonio De Ferraris e piazza Botticelli, a poche decine di metri dal primo, sarà a cura dell'artista brindisino di stanza a Milano Mr. Wany. 

008_DSCF6304_ph_MattiaCampoDall'Orto_-2

All'anagrafe Andrea Sergio, classe 1978, è uno degli artisti più famosi a livello mondiale nell'arte del writing. In oltre vent'anni di carriera ha dipinto muri e facciate in tutto il mondo. Questa sarà finalmente la sua prima opera monumentale nella sua città d'origine. 
Nato nell’ambito del piano di Valorizzazione della cultura e della creatività territoriale: azione Valorizzazione del Quartiere Paradiso di Brindisi, il progetto si inserisce nel più ampio intervento FSC Puglia 2014 – 2020 – Patto per la Puglia, Area di Intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione”.  Prosegue così l’impegno della Regione Puglia nel sostegno della giovane creatività, ma nell’ottica di una progettualità legata al presente e al futuro dei luoghi e di chi li abita, quotidianamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento