menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tuffo di Capodanno: Gino Crastolla passa il testimone

Lo storico organizzatore dell'evento passa il testimone al giornalista Nico Lorusso, già curatore della comunicazione

Dopo 10 anni, Gino Cratolla, fondatore e principale promotore del Tuffo di Capodanno, lascia l’organizzazione dell’evento, passando il testimone al giornalista Nico Lorusso, che tramite la società Summer Time Animazione & Spettacolo già si occupava della comunicazione dell’iniziativa. E’ stato lo stesso Crastolla ad annunciare il cambio di guardia attraverso un lungo comunicato postato sul suo profilo Facebook, che pubblichiamo di seguito. 

La mia avventura con il Tuffo di Capodanno si ferma con la decima edizione. È cresciuto in maniera talmente esponenziale da essere diventato, oggi, troppo grande per gestirlo quasi completamente da solo. Mi rammarica molto che, nonostante sia diventato un evento atteso e sentito non solo in città, non abbiamo avuto mai un concreto aiuto istituzionale. Esprimo invece alle seguenti aziende e persone stima e gratitudine per la collaborazione in questi anni ed il contributo fornito per la buona riuscita e la crescita dell'evento. 

Tuffo di Capodanno 2019 rinviato (4)-2

Ringrazio le tipografie: La Concordia la prima che ci ha aiutato, la tipografia Essenne che oltre ad aiutare lasciava in donazione il proprio guadagno, la tipografia Materpink anche lei di grande aiuto e disponibilità.  Ringrazio gli sponsor privati che hanno permesso a questo evento di crescere, grazie all'azienda Perchinenna e l'associazione Ance di Brindisi. Ringrazio i negozianti (mi rammarica non poterli citare uno per uno ma sono davvero tanti) per aver messo a disposizione per ogni edizione un presente da mettere in palio per la lotteria di fine tuffo, un modo per incrementare, con la vendita dei biglietti, la raccolta fondi di beneficienza. 

Ringrazio la ditta Filorizzo per aver contribuito ogni edizione con targhe e medaglie lasciando in donazione il loro guadagno. 
Ringrazio l’emittente radiofonica Ciccio Riccio per la pubblicità diffusa radiofonicamente durante tutto il periodo di iscrizione all’evento per ogni edizione

Infine ringrazio i collaboratori più stretti che mi hanno aiutato nel periodo delle iscrizioni, ma in particolare il grande Pino De Vincentis.
Ma un ringraziamento enorme va alla collaborazione del centro commerciale “Le Colonne” e al suo Direttore, il dottor Davide Vitale che ha permesso il salto di qualità. 

Tuffo di Capodanno 2019- Il tavolo della Conferenza stampa consegna fond-2-2

Ringrazio, per la comunicazione mediatica Summer Time Animazione & Spettacolo di Ilaria Lenzitti e Nico Lorusso (il secondo da destra nella foto in alto) preziosi compagni di viaggio nella crescita mediatica e a questo proposito ringrazio tutta la stampa locale, regionale e nazionale per l’attenzione che in ogni edizione hanno riservato al Tuffo Di Capodanno di Brindisi di cui le ultime tre edizioni hanno ricevuto l’interesse per la diretta televisiva con il ringraziamento che va a Telenorba TG24 e Canale 85.

E proprio a Nico Lorusso, voce dell’evento sulla Conca anche in qualità di Presentatore Ufficiale, affido le redini della Manifestazione e la carica di nuovo Presidente degli “Amici della Conca” perché la tradizione possa continuare con forze fresche e rinnovato entusiasmo. 
Chiudo con il resoconto di questi anni: oltre 1.200 iscritti al tuffo (in acqua più di 700) da tutta Italia e anche dall'estero, donazioni pari a €32.382. 

Nella prossima edizione sarò presente come tuffatore, arrivederci a gennaio 2020. 

P. S. Si ringraziano tutti coloro Brindisini e non, che con fiducia e partecipazione hanno offerto donazioni 
libere senza l'obbligo del tuffo, permettendo, con il loro contributo, il raggiungimento degli obiettivi prefissati di anno in anno con la raccolta fondi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento