menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un medico brindisino tra i testimonial per i 70 anni della Costituzione

Tanti protagonisti dell’Italia dell’impegno eccellente in vari campi, tutti nati il 27 dicembre, saranno domani mercoledì a Palazzo Giustiniani alle 17, invitati dal presidente del Senato, Pietro Grasso. Tra loro, l'endocrinologo Giampaolo Papi

Tanti protagonisti dell’Italia dell’impegno eccellente in vari campi, tutti nati il 27 dicembre, saranno domani mercoledì a Palazzo Giustiniani alle 17, invitati dal presidente del Senato, Pietro Grasso, alla cerimonia  per il settantesimo anniversario della firma della Costituzione. Tra essi, un medico brindisino: il professor Giampaolo Papi, nato il 27 dicembre del 1969 a Mesagne, direttore dell’Unità Operativa di Endocrinologia della Asl di Modena, docente presso la Scuola di Specializzazione di Endocrinologia nell’Università Cattolica di Roma e presidente onorario dell'Associazione Pazienti Tiroidei Onlus.

Giampaolo Papi-2Grasso ha affidato a Papi il compito di leggere e commentare nel corso della cerimonia l'articolo 32 della Carta costituzionale, che riconosce la salute come uno dei diritti fondamentali dei cittadini e come tale garantito dalla Repubblica. Inoltre, il professor Papi  ha contribuito alla realizzazione del video "Di sani principi", realizzato con la collaborazione di protagonisti italiani dello sport, dell'università, della scienza, dell'arte e della cultura.

Oltre ad essere un affermato specialista nel suo campo, Papi – che si è diplomato nel 1988 al Liceo Classico Marzolla di Brindisi con 60/60 – coltiva anche l’attività di scrittore. Tra i suoi lavori letterari, “Il segreto della dama dei girasoli”, edizioni Pendragon, Bologna 2009; diverse raccolte di poesie (Il canto delle ginestre, Schena, Fasano 1987; Brume d’occhi, Lalli, Poggibonsi 1990; Lettera del sole alla luna un’estate, La Vallisa, Bari 1997) oltre ad un saggio critico su Ungaretti (Il primo Ungaretti, Lacaita, Manduria 1988).

La Sala della Costituzione tornerà protagonista, per un giorno, della politica italiana. Sarà il presidente Pietro Grasso a dare il via all'iniziativa ricordando la firma della Carta Costituzionale a pochi passi dalla stessa scrivania su cui avvenne lo storico atto, ricoperta da un drappo rosso identico a quello che la rivestiva settant'anni fa, fa sapere una comunicato del Senato.

“Accanto, la celebre foto - forse la più importante della storia repubblicana - che ritrae il Capo dello Stato Enrico De Nicola che appone la propria firma e in piedi, ai due lati, il presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi, il guardasigilli Giuseppe Grassi e il presidente dell'Assemblea Costituente, Umberto Terracini”.

Sempre per l’occasione, nell'adiacente Salone degli Specchi verrà allestita una mostra di documenti storici e saranno esposti il Foglio Filatelico e le monete realizzate dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la ricorrenza. In particolare, la moneta da 5 euro per collezionisti che riporta, su un lato, l'immagine centrale del soffitto della Sala Maccari, a Palazzo Madama, che simboleggia l'Italia trionfante”.

Saranno presentate le pubblicazioni curate dal Senato della Repubblica: la traduzione in 7 lingue del testo vigente (inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese e arabo), l'edizione della Costituzione italiana in sistema Braille e l'ebook "La storia della nostra Costituzione" che offre una sintesi dell'elaborazione del testo durante i lavori dell'Assemblea Costituente e delle modifiche apportate nel tempo.

Infine, sarà proiettato – come già detto -  il video realizzato dal Senato, dal titolo "Di sani principi", con la collaborazione di protagonisti italiani dello sport, dell'università, della scienza, dell'arte e della cultura nati il 27 dicembre. Al video hanno preso parte anche alunni e studenti, sempre nati il 27 dicembre, provenienti da diverse regioni d'Italia.

Tra i protagonisti: Walter Barberis, presidente della casa editrice Einaudi; Fabrizio Binacchi, direttore della sede Rai Emilia-Romagna; Novella Calligaris, prima campionessa olimpica italiana di nuoto; Corrado Carosio, autore della colonna sonora della serie tv "Rocco Schiavone"; Massimo Cirri, conduttore di "Caterpillar"; Stefano Emili, ex campione italiano di canoa canadese; Francesco Gambella, canoista dei record e testimonial Amref; Giulio Mastrototaro, baritono; Annalisa Minetti, cantante e atleta paralimpica; e appunto Giampaolo Papi, esperto internazionale di patologie della tiroide.

Al video hanno preso parte anche il tennista Andrea Arnaboldi, in questi giorni impegnato con l'Australian Open, la scrittrice e sceneggiatrice Stefania Bertola, il conduttore tv Giovanni Floris, il giornalista Giorgio Giovannetti e il sassofonista Jerry Popolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento