rotate-mobile
social

Un viaggio tra i vigneti del territorio a bordo di treni d'epoca: l'idea prende corpo

“Salento wine train” è il progetto del deputato Andrea Caroppo, che si pone l'obiettivo di proporre un tour esperienziale tra le terre e le cantine delle province di Brindisi, Lecce e Taranto

Il progetto "Salento wine train" è stato presentato lo scorso 15 aprile presso l’Hotel Tiziano di Lecce, in un incontro che ha riunito attorno a un tavolo istituzioni e cantine. L’idea, lanciata dall’onorevole Andrea Caroppo, è stata promossa recentemente durante il Vinitaly e dovrebbe coinvolgere le province di Brindisi, Lecce e Taranto. 

Il confronto tra istituzioni, università e operatori del mondo dei trasporti, della viticoltura e del turismo, è servito per gettare le basi di un viaggio lungo le terre del Primitivo e del Negramaro a bordo di treni d’epoca.

“Sono molto felice del riscontro positivo che sto ricevendo rispetto a questa proposta - afferma Caroppo - Con il confronto del 15 aprile abbiamo posto la prima pietra nel percorso di costruzione di questa idea che vuole dar vita a un tour esperienziale tra i vigneti e le cantine nostrane, che sono sinonimo di qualità in Italia e nel mondo". 

"Il viaggio che ho immaginato si ispira ad iniziative speculari nate in California e Sudafrica e mira a creare nel Salento un itinerario turistico enogastronomico ed esperienziale stabile e a lungo periodo che unisca la mobilità lenta e il fascino della ferrovia alla produzione vitivinicola delle cantine salentine e al loro splendido paesaggio". 

Andrea Caroppo

"Il Salento non è soltanto sole, mare e vento - continua -  È anche patrimonio culturale, enogastronomico e paesaggistico e come istituzioni e imprenditori abbiamo il dovere di promuoverlo nella sua totalità. 

"Il viaggio che intendo realizzare, assieme a tutti gli attori protagonisti, si muove in questa direzione perché mira, tra le altre cose, anche a supportare le nostre cantine che sono sinonimo di eccellenza in Italia e nel mondo. Ora abbiamo l’opportunità di costruire un sistema a lungo termine che, mettendo insieme trasporti, imprese turistiche e cantine, valorizzi tutto il territorio e contribuisca a costruire l’identità del grande Salento". 

"Da questo incontro, infatti, prenderà vita un Comitato promotore che si occuperà di seguire tutte le fasi di realizzazione del Salento wine train - Conclude Caroppo - Il coinvolgimento e l’ascolto di Ferrovie del Sud-Est, della Regione Puglia e degli operatori del settore turistico e vitivinicolo continueranno ad essere le linee guida del nostro agire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio tra i vigneti del territorio a bordo di treni d'epoca: l'idea prende corpo

BrindisiReport è in caricamento