rotate-mobile
Ambiente

Modifica l'arenile per fare spazio a ombrelloni e lettini: sequestro e denuncia

I carabinieri della stazione di Porto Cesareo, in collaborazione con il personale dell'Ufficio locale marittimo della Capitaneria di Porto di Gallipoli, e della polizia municipale, nella tarda serata di mercoledì hanno proceduto al sequestro preventivo di 950 metri quadrati di arenile in zona "Padula Fede"

PORTO CESAREO - I carabinieri della stazione di Porto Cesareo, in collaborazione con il personale dell'Ufficio locale marittimo della Capitaneria di Porto di Gallipoli, e della polizia municipale, nella tarda serata di mercoledì hanno proceduto al sequestro preventivo di 950 metri quadrati di arenile in zona "Padula Fede" (compreso nel perimetro della Riserva naturale e area di interesse comunitario), e alla denuncia del titolare di uno stabilimento balneare che ha la concessione demaniale sull'area, per i reati di danneggiamento aggravato (635 c. 2 c.p.), deturpamento di bellezze naturali (734 c.p.), opere in assenza di autorizzazione paesaggistica (art. 181 d.l. 42/2004) e innovazione abusiva su demanio marittimo (art. 54 codice navigazione).

Le operazioni di sequestro della spiaggia in concessione-2Da ciò che è stato constatato durante il sopralluogo di carabinieri, Guardia Costiera e vigili urbani, l’indagato aveva commissionato lo spianamento del cumulo di sabbia creatosi a ridosso della battigia per estende in profondità l'area su cui piazzare gli ombrelloni e i lettini. Attività di "livellamento dell'arenile" comunicata al Comune, ma non all'Ente Parco che sicuramente avrebbe negato l'autorizzazione. Tra l'altro tutti gli stabilimenti balneari hanno già ricevuto delle prescrizioni da parte dell'Ente che vietano categoricamente ogni azione di livellamento o modifica degli arenili, o di movimento terra in generale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modifica l'arenile per fare spazio a ombrelloni e lettini: sequestro e denuncia

BrindisiReport è in caricamento