"A Torre Rossa scorazzano i randagi"

TUTURANO - Il fenomeno del randagismo sta diventando una piaga per i residenti della frazione di Tuturano.

Cani randagi

TUTURANO - Il fenomeno del randagismo sta diventando una piaga per i residenti della frazione di Tuturano. Il signor Cosimo Guadalupi, in una lettera inviata alla nostra redazione, manifesta il suo profondo malcontento per la scarsa attenzione rivolta dalle istituzioni nei confronti di questa problematica. Di seguito, il contenuto della lettera:

"Purtroppo il problema esiste tutto l'anno,e da sempre, anche nella zona Torre Rossa di Tuturano. Mia moglie non può recarsi alla fermata dell'autobus se non accompagnata con la macchina, e questo non sempre è possibile. Sistematicamente gruppi di cani, anche 5 o 6 per volta, presidiano la fontana dell'Acquedotto Pugliese, punto di discarica della mondezza da parte di abitanti incivili delle zone limitrofe, dove quegli animali cercano di nutrirsi frugando trai sacchetti. Da circa 30 anni, i due problemi, insieme ad altri, vengono periodicamente segnalati dagli abitanti agli organi competenti, ma a tutt'oggi non è stato trovato un modo per risolvere il problema alla radice. I cani randagi sono presenti su tutta la zona ed in modo massiccio in via delle Mandorle e sulla strada dei Vini. Su richiesta dei residenti, un paio di volte l'anno interviene l'accalappiacani, ma la massiccia presenza dei randagi vanifica ogni azione".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento