rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Ambiente

Abbandono rifiuti, vigili in incognito

BRINDISI – Contro la sporcizia, l'abbandono indiscriminato dei rifiuti e le deiezioni dei cani nel verde pubblico e sui marciapiedi, arrivano i vigili urbani in borghese.

BRINDISI – Contro la sporcizia, l'abbandono indiscriminato dei rifiuti e le deiezioni dei cani nel verde pubblico e sui marciapiedi, arrivano i vigili urbani in borghese. Su disposizione del comando della polizia municipale di Brindisi, infatti, sarà attivato nei prossimi giorni, dopo i festeggiamenti del quartiere Casale in onore della Vergine Maris Stella, un nuovo sistema di controllo che prevede un servizio di pattugliamento delle aree soggette a diventare ricettacolo di rifiuti e di escrementi. Intanto sono già stati svolti particolari servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dell’abbandono incondizionato dei rifiuti urbani lungo strade e marciapiedi e degli accessi condominiali e privati.

Da quanto precisa il capo della polizia municipale di Brindisi, Teodoro Nigro, “solo nel mese di agosto, compatibilmente con le risorse umane disponibili e gli eventi pubblici, tra area urbana e litoranea a nord, sono stati attivati 16 posti di controllo ispettivi che hanno portato all'elevazione di cinque multe di importo compreso tra i 50 e 500, a chi non ha rispettato le ordinanze sindacali relative alla “raccolta differenziata dei rifiuti urbani”.

Un plauso dal comandante ai residenti dei quartieri Casale , Sciaia, Minnuta, Tuturano, La Rosa, Bozzano e Paradiso per l'impegno che hanno “nel conferire i propri rifiuti domestici secondo le tabelle comunicate nei giorni e modi previsti. Purtroppo, però, tale condotta è tenuta in debita considerazione non dalla complessità dei cittadini: diffuse sono le situazioni in cui angoli di strada, intersezioni, marciapiedi e piazze o nelle immediate vicinanze del cassonetto della differenziata, si creano cumuli o montagne di sacchetti di indifferenziata creando grave lesione del decoro pubblico con il naturale coinvolgimento delle basilari condizioni igienico sanitarie proprie della città".

"Altrettanto grave è il pericolo che tali ingombri hanno (o possono comportare) verso i portatori di handicap che usano muoversi autonomamente o con specifici sussidi su spazi pubblici. Tali fenomeni negativi, purtroppo e negli ultimi tre mesi in alcuni quartieri della città, appaiono in costante crescita”. Per questa ragione nei prossimi giorni a pattugliare le zone della città più critiche dal punto di vista del rispetto del decoro urbani, ci saranno i vigili urbani in borghese.

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono rifiuti, vigili in incognito

BrindisiReport è in caricamento