rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Ambiente Ostuni

Accordo tra Enerambiente e Comune: firmata l’ultima proroga dell’appalto

OSTUNI - La firma dopo la bufera. Tra Enerambiente e Comune siglata ufficialmente la proroga sino al 31 maggio 2011. Si sono incontrati infatti questa mattina, presso il Palazzo di città di Ostuni, i dirigenti della società appaltatrice del servizio di Igiene urbana (Enrico Prendin, delegato dall’Amministratore), il sindaco della Città bianca, Domenico Tanzarella ed i tecnici della Pubblica amministrazione locale. Un atto formale, che segue la delibera di proroga del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

OSTUNI - La firma dopo la bufera. Tra Enerambiente e Comune siglata ufficialmente la proroga sino al 31 maggio 2011. Si sono incontrati infatti questa mattina, presso il Palazzo di città di Ostuni, i dirigenti della società appaltatrice del servizio di Igiene urbana (Enrico Prendin, delegato dall'Amministratore), il sindaco della Città bianca, Domenico Tanzarella ed i tecnici della Pubblica amministrazione locale. Un atto formale, che segue la delibera di proroga del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Il dottor Prendin ha messo a disposizione i dati di iscrizione alla Camera di commercio, il nulla osta della certificazione antimafia, impegnandosi a depositare agli inizi della prossima settimana (martedì) la delibera con la sottoscrizione del presidente, Stefano Gavioli. L'intesa fu raggiunta già l'ottobre scorso. Al culmine di una lunga e approfondita discussione, incentrata sugli aspetti tecnici e giuridici, i vertici dell'impresa appaltatrice del Servizio di Igiene Urbana e il Comune raggiunsero l'accordo, condividendo una revisione del canone (fermo al 2006) secondo i principi e i parametri stabiliti nel contratto originario.

L'aggiornamento, chiesto da Enerambiente, comporterà l'esborso da parte dell'ente locale di ulteriori 60.000 euro al mese, frutto del canone revisionato all'ottobre 2010. Un patto sul quale mancava sola la firma. Nel frattempo si è ripreso il dialogo relativo alla definizione dei rapporti pendenti. L'Ufficio legale del Comune è impegnato a mettere a punto una ipotesi transattiva che sarà vagliata, la settimana prossima, sia dalla Giunta che in apposito incontro dalle parti. "L'augurio - spiega Tanzarella - è di definire il tutto entro la fine dell'anno.

Dopo lo stato di agitazione proclamato nei giorni scorsi dai lavoratori (che tanti disagi ha prodotto alla comunità tra martedì e giovedì scorsi), il dottor Prandin ha assicurato che la ditta ha provveduto al pagamento di tutti gli stipendi e le tredicesime e che i 9 dipendenti che non hanno un conto corrente, riceveranno la tredicesima attraverso la corresponsione diretta di assegni che lo stesso porterà martedì prossimo, quando ritornerà ad Ostuni per l'incontro con l'Amministrazione.

Nel corso del vertice si è discusso anche del potenziamento delle strutture a disposizione del personale. Il sindaco ha sollecitato l'Enerambiente a dotarsi di opportuni mezzi in sostituzione di quelli non più utilizzabili perché in cattive condizioni e obsoleti. Lo stesso primo cittadino, infine, ha colto l'occasione per ringraziare pubblicamente tutti gli operatori di "Enerambiente" che in un lasso di tempo molto ristretto hanno provveduto a liberare la città dai rifiuti che si erano accumulati rispettando l'impegno che avevano preso in sede di incontro e redazione del verbale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo tra Enerambiente e Comune: firmata l’ultima proroga dell’appalto

BrindisiReport è in caricamento