rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Ambiente Ostuni

Adesione alla campagna di Caterpillar: anche gli scolari si “illuminano di meno”

OSTUNI - Il 18 febbraio 2011 torna “M’illumino di meno”, la giornata dedicata al risparmio energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2. Anche quest’anno sono tante le scuole, le associazioni, le aziende e le famiglie italiane che hanno deciso di aderire a questa iniziativa con spegnimenti simbolici o con azioni rivolte alla promozione del risparmio energetico. Proprio su questa linea il Centro di Educazione Ambientale “il Ginepro” e il circolo Legambiente di Ostuni hanno deciso di intervenire portando la cultura del risparmio all’interno delle scuole elementari della città di Ostuni. Una decina le classi coinvolte tra quarte e quinte elementari.

OSTUNI - Il 18 febbraio 2011 torna "M'illumino di meno", la giornata dedicata al risparmio energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2 e condotta da Massimo Cirri e Filippo Solibello. Anche quest'anno sono tante le scuole, le associazioni, le aziende e le famiglie italiane che hanno deciso di aderire a questa iniziativa con spegnimenti simbolici o con azioni rivolte alla promozione del risparmio energetico.

Proprio su questa linea il Centro di Educazione Ambientale "il Ginepro" e il circolo Legambiente di Ostuni hanno deciso di intervenire portando la cultura del risparmio all'interno delle scuole elementari della città di Ostuni. Una decina le classi coinvolte tra quarte e quinte elementari.

In collaborazione con il Comune di Ostuni, i volontari del circolo Legambiente "Elaia" insegneranno ai bambini a guardare con gli occhi dell'ambiente, per capire l'importanza del risparmio energetico e insieme scoprire la semplicità dei piccoli gesti che quotidianamente è possibile compiere per ridurre i consumi. "Con il progetto M'illumino di meno - spiegano gli organizzatori - si intende fornire alle insegnanti, ai bambini e alle loro famiglie, le informazioni corrette per adottare buone pratiche che ci consentano di modificare le nostre abitudini quotidiane riducendo gli sprechi.

Tutti noi possiamo aspirare a diventare "Ecocittadini" mettendo in atto dei comportamenti che tengano conto delle conseguenze sull'ambiente. E' facile. Basta fare la cosa giusta al momento giusto. A volte è veramente difficile cambiare le abitudini dei grandi mentre è molto più immediata la risposta dei bambini e sebbene non spetti a loro educare i genitori è fondamentale il loro aiuto".

Saranno 3 le scuole elementari coinvolte nell'iniziativa: il primo circolo didattico "Pessina", il secondo circolo didattico "Vitale" e il terzo circolo didattico "Giovanni XXIII", dove i volontari di Legambiente diffonderanno informazioni e piccoli consigli pratici rivolti non solo ai bambini ma di riflesso anche alle loro famiglie.

"Il messaggio - sottolineano i promotori - è quello del cambiamento. Ognuno di noi può essere l'artefice del cambiamento del nostro stile di vita, consapevoli del fatto che molte delle nostre azioni quotidiane più frequenti arreca un certo danno all'ambiente. Il cambiamento in questo senso consiste nel cambiare questi comportamenti sostituendoli con altri più rispettosi dell'ambiente. Il circolo Legambiente di Ostuni vuole lanciare questa sfida. Tutti possiamo partecipare a questo cambiamento e i bambini delle scuole elementari di Ostuni, venerdì 18 febbraio, faranno la loro importantissima parte".

?

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesione alla campagna di Caterpillar: anche gli scolari si “illuminano di meno”

BrindisiReport è in caricamento