rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Ambiente

Ambientalisti ai candidati: risposte chiare prima del voto

BRINDISI – Hanno affidato ad un una lettera aperta, proprio come accadde la scorsa primavera prima delle elezioni comunali e provinciali, la richiesta per i candidati al consiglio della Regione Puglia. Tutte le associazioni ambientaliste brindisine chiedono risposte chiare, prima delle giornate di voto, sulle questioni che stanno più a cuore non solo alle associazioni ma a tutti i cittadini.

BRINDISI - Hanno affidato ad un una lettera aperta, proprio come accadde la scorsa primavera prima delle elezioni comunali e provinciali, la richiesta per i candidati al consiglio della Regione Puglia. Tutte le associazioni ambientaliste brindisine chiedono risposte chiare, prima delle giornate di voto, sulle questioni che stanno più a cuore non solo alle associazioni ma a tutti i cittadini.

C'è ovviamente il rigassificatore al primo posto nella classifica delle preoccupazioni, poi anche le intenzioni in merito alla firma delle convenzioni con le società energetiche - in particolare Enel con cui la trattativa è già avviata - ma anche lo stabilimento dello Sfir e, in senso ancor più generale, l'indirizzo che i candidati vorrebbero dare allo sviluppo dell'intero territorio.

"Chiediamo ai candidati al ruolo di presidente della Regione e ai responsabili regionali e provinciali delle forze politiche - scrivono gli ambientalisti -di far conoscere all'elettorato interessato e, ove per cortese attenzione lo si ritenga, direttamente anche alle associazioni, le loro scelte ed i loro impegni sui temi sintetizzati nel documento. Un esigenza di trasparenza democratica che certo non può sfuggire alla sensibilità politica e sociale dei destinatari della nostra lettera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambientalisti ai candidati: risposte chiare prima del voto

BrindisiReport è in caricamento