rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Ambiente

Ance, un progetto per i giovani architetti: nuove idee per ridefinire il porto

BRINDISI - Si tratta di un progetto interessante, e che apre finalmente anche alle idee per la città da parte dei giovani. A promuovere l’iniziativa intrapresa dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara è l’Ance Brindisi, sezione costruttori Edili di Confindustria: in città da lunedì al 29 maggio, in collaborazione con il Comune e l’Autorità Portuale, si terrà un workshop di progettazione architettonica ed urbanistica.

BRINDISI - Si tratta di un progetto interessante, e che apre finalmente anche alle idee per la città da parte dei giovani. A promuovere l'iniziativa intrapresa dal Dipartimento di Architettura dell'Università di Ferrara è l'Ance Brindisi, sezione costruttori Edili di Confindustria: in città da lunedì al 29 maggio, in collaborazione con il Comune e l'Autorità Portuale, si terrà un workshop di progettazione architettonica ed urbanistica.

All'appuntamento prenderanno parte 30 studenti universitari iscritti al 4° e 5° anno e dottorandi della Facoltà di Architettura di Ferrara, del Politecnico di Bari e dello Iuav di Venezia. Per ogni sede universitaria sono stati selezionati 10 partecipanti cui Ance Brindisi darà completa ospitalità in strutture alberghiere cittadine per l'intera durata del seminario. Saranno, inoltre, presenti tutor che affiancheranno gli studenti nel loro lavoro.

Tema centrale del suddetto workshop è la ridefinizione di alcune aree all'interno del porto cittadino. Su indicazione del Comune di Brindisi sono state individuate alcune zone distinte, ma nevralgiche per la ricomposizione del rapporto tra la città e il mare: la zona semi-urbanizzata della "Sciaia-Porticciolo Turistico Marina di Brindisi", l'area portuale del Seno di Levante, l'area circostante la Chiesa di Santa Maria del Casale. Come conferma l'assessore comunale all'Urbanistica Antonio Bruno, si tratta di un'iniziativa interessante anche perché i progetti diverranno patrimonio a disposizione del Comune.

Il Coordinamento organizzativo e scientifico è affidato a "Sealine, Centro dipartimentale di ricerca per lo sviluppo dei sistemi costieri e del turismo" del Dipartimento di Architettura di Ferrara. I docenti del Workshop sono i professori: Roberto Di Giulio della Facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara, Mauro Galantino dello Iuav di Venezia, Lorenzo Netti del Politecnico di Bari, Luca Emanueli, direttore di Sealine. Per conto di Ance seguiranno i lavori l'ingegnere Marcello Di Giulio, già presidente di Ance Brindisi e l'ingegnere Antonio Gioia. Nel corso del workshop interverranno anche esperti di economia e finanza, che metteranno a fuoco le possibilità concrete di realizzazione di quanto emergerà dagli studi.

Ance Brindisi ha voluto sostenere tale iniziativa perché rappresenta senza dubbio un evento straordinario il fatto che studenti degli ultimi anni di architettura o dottorandi di ricerca provenienti da ogni parte d'Italia si cimentino a Brindisi nello studio del territorio urbano, fornendo un arricchimento culturale. Il rapporto università/territorio - che spesso costituisce occasione e motivo di scelte tendenti a privilegiare le città sedi di facoltà di architettura o di ingegneria - viene questa volta riequilibrato, ancorchè una tantum, a favore della città di Brindisi, che acquisirà innegabilmente nuove idee e nuove proposte, suscettibili di integrare ed arricchire la professionalità degli operatori locali senza sostituirsi ad essa.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ance, un progetto per i giovani architetti: nuove idee per ridefinire il porto

BrindisiReport è in caricamento