Ancora degrado per la Fontana delle Ancore

BRINDISI – Si affida ad un’altra interrogazione al sindaco di Brindisi, il consigliere (Pd) Vincenzo Albano per cercare una soluzione al degrado che vede in pessime condizioni la Fontana delle Ancore di piazza Cairoli.E’ solo l’ennesima, per ricordare al primo cittadino la situazione di un simbolo importante per la città di Brindisi situato in centro.

BRINDISI - Si affida ad un'altra interrogazione al sindaco di Brindisi, il consigliere (Pd) Vincenzo Albano per cercare una soluzione al degrado che vede in pessime condizioni la Fontana delle Ancore di piazza Cairoli.E' solo l'ennesima, per ricordare al primo cittadino la situazione di un simbolo importante per la città di Brindisi situato in centro.

"Non ne usciamo più da questa situazione di degrado - scrive a Domenico Mennitti il consigliere di opposizione - sembra proprio che si debba aspettare il 2015, un nuovo sindaco perché si possa finalmente pensare di restituire il decoro, che viene pervicacemente negato dalla sua amministrazione". Nel 2007 un primo provvedimento dell'ufficio Lavori pubblici del Comune destinò al risanamento e soprattutto alla pulizia della fontana 12 mila euro di spesa straordinaria per un trattamento particolare da parte della ditta incaricata della sua pulizia e manutenzione. I primi lavori furono fatti ma senza avere il successo sperato: la sporcizia ricomparve in pochi giorni. Da quel momento e nonostante le numerose sollecitazioni nessun altro intervento è stato deciso.

Esasperati da tanto abbandono, furono alcuni brindisini residenti nella zona a lanciare un'iniziativa che provocasse qualche reazione: si decise infatti di organizzare una colletta per la pulizia della fontana. Caduta nel vuoto anche questa provocazione, la fontana resta sporca e abbandonata.

"In più circostanze - conclude Albano - ho denunciato lo stato di degrado della fontana, che ora appare sporca, completamente annerita dalle incrostazioni, ridotta ormai a quattro tizzoni bruciati, che si propendono verso il cielo. Una situazione insopportabile che riguarda anche la piazza, gli alberi, il verde, l'illuminazione, soffocata dai rami e dalle foglie".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento