rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Ambiente

Cassonetti sporchi, attacco di vespe

OSTUNI - Cassonetti per i rifiuti solidi urbani usati come ricettacolo anche di rifiuti speciali e come discarica personale di artigiani e commercianti. L’importante è che siano in posizione defilata, e quindi a più basso rischio di essere scoperti. Succede da tempo per quelli che si trovano nella piccola area di parcheggio di via Caduti di Nassiriya, dove pochi giorni fa un bambino sceso da uno dei condomini circostanti è stato punto alla schiena da numerose vespe. Se fosse stato un soggetto allergico, la cosa sarebbe finita male.

OSTUNI - Cassonetti per i rifiuti solidi urbani usati come ricettacolo anche di rifiuti speciali e come discarica personale di artigiani e commercianti. L'importante è che siano in posizione defilata, e quindi a più basso rischio di essere scoperti. Succede da tempo per quelli che si trovano nella piccola area di parcheggio di via Caduti di Nassiriya, dove pochi giorni fa un bambino sceso da uno dei condomini circostanti è stato punto alla schiena da numerose vespe. Se fosse stato un soggetto allergico, la cosa sarebbe finita male.

Ma sono disagi che i cittadini della zona circostante non intendono più tollerare. Le vespe sono state attratte dalle cassette in polistirolo e dagli scarti abbandonati periodicamente nei due cassonetti dal furgone di una pescheria. E a questi spesso si aggiungono quelli di qualche fruttivendolo. Due cassonetti per una intera strada sono pochi, e se la gente li trova già colmi a causa di rifiuto selvaggio, è costretta a depositare i propri a terra.

Con la realizzazione della case delle forze dell'ordine, in quel punto e intorno è stato realizzato un discreto arredo urbano. Ma non solo non c'è alcuna manutenzione (carte, sacchetti di polietilene e bottiglie sono sparsi ovunque, in mezzo alle erbacce): la situazione sta diventando precaria dal punto di vista igienico a causa dell'abbandono improprio di rifiuti che vanno smaltiti in altro modo e altrove, e per le chiazze sempre più vaste di percolato attorno agli stessi cassonetti. Alcune ormai trasformate in croste spesse alcuni centimetri.

Un luogo originariamente gradevole è diventato sporco, indecoroso e anche pericoloso per gli stessi addetti alla raccolta rifiuti. Nessuno vuole più quei cassonetti in quel punto. Ci sono altri tratti di via Caduti di Nassiriya non circondati da condomini dove possono essere collocati, e se non è proprio possibile stabilire una vigilanza sia pure saltuaria per multare i trasgressori, almeno si allontana lo sconcio dalla zona abitata. Inoltre il parcheggio va pulito a fondo e disinfettato, chiedono gli abitanti. E se si trovasse il modo di evitare anche il degrado e l'abbandono del campetto da gioco sovrastante sarebbe perfetto.

L'amministrazione comunale di Ostuni ci pensi, prima di qualche altro assalto di vespe. Nei giorni scorsi sono stati collocati sui marciapiedi del parcheggio i contenitori per la differenziata. Ma quelli per la spazzatura ordinaria vanno spostati subito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti sporchi, attacco di vespe

BrindisiReport è in caricamento