rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Ambiente

Circa 200 posti barca nel porto interno di Brindisi

BRINDISI – Assonautica e Cantieri Danese sono pronti a dotare di 200 nuovi posti barca il Seno di Ponente del porto di Brindisi. Con pontili mobili la città sarà in grado di offrire una interessante alternativa al porticciolo turistico Bocche di Puglia nel centro della capoluogo. L’iniziativa che ha avuto parere favorevole anche dall’Autorità portuale, è stata presentata oggi durante un work shop dello Snim dal tema “Nautica da diporto e progetti in Puglia: l’approdo delle Indie diventa realtà”. Giuseppe Rubini, presidente di Assonautica Brindisi ha presentato il progetto che, insieme a Cantieri Danese, sarà operativo già da questa estate.

BRINDISI - Assonautica e Cantieri Danese sono pronti a dotare di 200 nuovi posti barca il Seno di Ponente del porto di Brindisi. Con pontili mobili la città sarà in grado di offrire una interessante alternativa al porticciolo turistico Bocche di Puglia nel centro della capoluogo. L'iniziativa che ha avuto parere favorevole anche dall'Autorità portuale, è stata presentata oggi durante un work shop dello Snim dal tema "Nautica da diporto e progetti in Puglia: l'approdo delle Indie diventa realtà". Giuseppe Rubini, presidente di Assonautica Brindisi ha presentato il progetto che, insieme a Cantieri Danese, sarà operativo già da questa estate.

"Daremo la possibilità ai turisti di essere in città e di vivere il suo centro storico e commerciale - ha spiegato Rubini - come accade in pochi porti. E' un'occasione importante, da sfruttare e valorizzare, anche per tutti gli esercenti del centro. Inoltre è un modo per far conoscere certe bellezze storiche che noi brindisini siamo abituati a vedere ogni giorno, ma che sono di grande pregio per chi non le ha mai viste".

Su modello di quello che già la scorsa stagione è stato fatto sulla banchina centrale del lungomare Regina Margherita che ha ospitato i grandi yacht nei mesi estivi, giunti a Brindisi attraverso la società di Titi Shipping, anche l'approdo che Assonautica si prepara ad approntare nel Seno di Ponente avrà la stessa funzione ma per imbarcazioni superiori a dieci metri e per lo più dedicate alla nautica da diporto.

"Sarebbe importante pensare anche al servizio di charter - ha commentato Fabrizio Zonca direttore di Assocharter - affinchè i turisti che gingono a Brindisi su navi noleggiate abbiano sempre la certezza di trovare un posto barca a disposizione". Richiamando le norme che vorrebbero almeno un 20% dei posti barca a disposizione proprio del servizio charter, Zonca ne ha sottolineato l'importanza in funzione della carenza di posti che spesso viene lamentata dagli addetti al settore e che porta i turisti lontano dalla Puglia.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circa 200 posti barca nel porto interno di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento