rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Ambiente

Consiglio sul rigassificatore il 30 agosto. Poi audizione dell'Enel

BRINDISI – Consiglio provinciale sul rigassificatore il 30 agosto, subito dopo un’audizione in Provincia, davanti alla Commissione ambiente, dell’Enel. Lo annuncia il consigliere provinciale della sinistra, Francesco Fistetti, che si è fatto promotore di questo passo ieri mattina all’interno dell’organismo consultivo del consiglio, e dallo stesso accolto. Ecco l’annuncio inviato a BrindisiReport dal professore Fistetti.

BRINDISI - Consiglio provinciale sul rigassificatore il 30 agosto, subito dopo un'audizione in Provincia, davanti alla Commissione ambiente, dell'Enel. Lo annuncia il consigliere provinciale della sinistra, Francesco Fistetti, che si è fatto promotore di questo passo ieri mattina all'interno dell'organismo consultivo del consiglio, e dallo stesso accolto. Ecco l'annuncio inviato a BrindisiReport dal professore Fistetti.

Prendo spunto dall'articolo di Marcello Orlandini "Forti contro il rigassificatore, deboli sulle centrali", che coglie lucidamente le contraddizioni che il fronte delle forze politiche progressiste sconta su questo tema cruciale per la comunità territoriale, per comunicare alla vostra testata che ieri mattina nella seduta della Commissione Ambiente, presieduta dal consigliere regionale Giovanni Epifani, ho avanzato la seguente proposta: poiché le trattative avviate dagli enti locali (Comune e Provincia) e dalla Regione con l'Enel segnano il passo e non è dato conoscere né il calendario degli incontri né la materia concreta del contendere, sarebbe opportuno invitare l'Enel in audizione presso la Commissione Ambiente affinché esponga il suo punto di vista sulle nuove convenzioni: contenuti, forme, strumenti, tempistica.

La data agli inizi di settembre subito dopo il voto del 30 agosto sul rigassificatore da parte del Consiglio. Si tratterebbe di un fatto democratico di grande portata, dal momento che fino ad oggi l'Enel si è sempre sottratta a confronti istituzionali e a dibattiti pubblici. Ovviamente, non posso non essere d'accordo con Orlandini che occorre elaborare tempestivamente un insieme organico di "idee-forza" con cui affrontare il confronto con l'Enel, tanto più che ci sono questioni scottanti - che rischiano di diventare drammatiche per l'assetto del territorio - come l'eolico e il fotovoltaico, su cui sta montando un giro d'affari incontrollabile. Francesco Fistetti.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio sul rigassificatore il 30 agosto. Poi audizione dell'Enel

BrindisiReport è in caricamento