rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Ambiente Carovigno

Costa e rifiuti, esposto sul degrado di Pantanagianni e Specchiolla

Il problema della pulizia e della cura dei servizi lungo la costa brindisina è sempre aperto, ma secondo l'autore di un esposto, che pubblichiamo integralmente, è particolarmente acuto in alcune delle borgate marine del Comune di Carovigno, Specchiolla e Pantanagianni

CAROVIGNO – Il problema della pulizia e della cura dei servizi lungo la costa brindisina è sempre aperto, ma secondo l’autore di un esposto, che pubblichiamo integralmente, è particolarmente acuto in alcune delle borgate marine del Comune di Carovigno, Specchiolla e Pantanagianni. Salvatore De Santis ha inviato l’esposto al sindaco di Carovigno, alla polizia municipale, alla stazione dei Carabinieri, alla Guardia Costiera e al prefetto di Brindisi, segnalando anche l’abbandono di amianto che nessuno rimuove.

Lo scorso maggio 2013 (un anno fa) il sottoscritto si recava presso la sede dei Vigili Urbani di Carovigno per consegnare delle buste di rifiuti appena gettati da un’auto in corsa, per depositare regolare denuncia dell’accaduto. (Vedi file allegato) Nel congedarmi dagli uffici dei Vigili Urbani mi fu assicurato dal Comandate stesso in persona che avrebbe provveduto a dare seguito ai provvedimenti del caso ed avrebbe informare celermente chi di competenza per bonificare la zona in cui continuamente si ripetevano i fatti denunciati. Mi fu detto persino che mi avrebbe notificato di conseguenza. cosa mai accaduta.

Rifiuti ed Eternit sul marciapiedi-2La totale mancanza di servizi e l’abbandono delle istituzioni per tutta la zona costiera di Specchiolla, Pantanagianni o meglio nota come località Pezze Morelli è nota a tutti. Vi è da sempre una evidente e continuativa diversità di trattamento per quanto riguarda i servizi resi ai cittadini e possessori di immobili di Pantanagianni e Specchiolla al confronto con località come Santa Sabina che non ha eguali. Cito alcuni esempi: la segnaletica e le cunette o dossi per far rallentare la corsa delle auto, in Santa Sabina ve ne sono installati molti mentre a Pantanagianni quasi nessuna, con conseguente aggravio per la sicurezza dei pedoni.

La mancata raccolta dei rifiuti durante il periodo invernale, come se non ci fosse nessuno a soggiornare nelle case, nemmeno nei fine settimana. Faccio notare che il Comune esige tasse ed imposte per tutto l’anno. Senza sconti alcuni. Mi sembra ovvio dover ricevere allo stesso modo servizi per tutto l’anno e non solo per il periodo estivo. La pulizia delle spiagge avviene solo sommariamente in estate con ritardi notevoli, e disagi per tutti (compresi i turisti che ci vengono a villeggiare) cosa gravissima perché l’attenzione a riguardo dovrebbe essere doppia visti i tempi in cui versa la nostra economia. Mi permetto di ricordare che i turisti portano solo benessere all’economia locale, per tutti.

La pulizia dei terreni limitrofi alle abitazioni è praticamente inesistente, il taglio dell’erba avviene solo una volta l’anno prima dell’estate quando ormai tutti i male intenzionati sporcaccioni hanno già buttato enormi quantità di rifiuti di ogni tipo proprio perche’ l’erba alta nasconde bene calcinacci, buste gettate e quant’altro. Da precisare che in occasione del taglio dell’erba gli incaricati a tale servizio lasciano le strade praticamente inondate di rifiuti erbosi, cioè vanno via senza curarsi di pulire o spazzolare le strade, e nessuno vigila su questi lavori.

Pantanagianni - Spiagge ancora da pulire-2Forse, se il Comune tenesse pulito diventerebbe più difficile per gli abituali sporcaccioni sporcare. Forse, se i Vigili Urbani e gli altri organi di competenza cominciassero a punire i trasgressori di questi reati, gli stessi potrebbero diminuire. Forse, se le istituzioni cominciassero ad investire in telecamere di sorveglianza o altre innovazioni, come avviene in tutti i paesi civili e normali si potrebbe cominciare a risparmiare sui costi di gestione dei rifiuti, e potremmo sperare in un futuro più roseo, anche economicamente parlando, se i luoghi sono puliti e ben tenuti attirano turisti e gratificano i residenti. …forse.

Lungo la costa e tutte le strade limitrofe alle abitazioni in località Pantanagianni e Specchiolla vi sono rifiuti di ogni genere, nascosti in parte dall’erba alta, ma questo scempio perdura e si ripete ogni anno per tutto il periodo invernale, e oltre. Lo scorso 1 aprile 2014 il sottoscritto, passeggiando a piedi, si è accorto che tra i vari rifiuti depositati lungo il Viale Vienna vi erano persino dei vecchi serbatoi rotti e calcinacci di amianto.

Il sottoscritto ha subito telefonato ai Vigili Urbani denunciando il fatto. La vigilessa al telefono mi ha assicurato che avrebbero mandato subito una pattuglia per verificare ed avrebbe allertato chi di competenza per rimuovere i rifiuti, specialmente quelli in amianto essendo molto pericolosi.

Bene ad oggi non e’ stato fatto niente.  i rifiuti sono sempre lì, si sommano ed aumentano, l’erba e’ alta e non viene tagliata. E siamo quasi a Giugno. E soprattutto i bidoni di amianto sono ancora allo stesso posto (vedi file allegati).

Faccio appello al buon senso ed alle competenze di tutte le istituzioni a cui la seguente è inviata per una più immediata risoluzione di tate disastro ecologico ed ambientale. Per non parlare delle conseguenza sulla salute delle persone. Oltre a vedere i fatti, sarebbe anche carino ricevere assicurazioni a questa istanza. (Salvatore De Santis)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa e rifiuti, esposto sul degrado di Pantanagianni e Specchiolla

BrindisiReport è in caricamento