Discarica abusiva di rifiuti edili

CEGLIE MESSAPICA – Due aree adibite a discarica abusiva di novemila metri quadrati in tutto, sono state individuate e sequestrate dal personale del Corpo Forestale dello Stato.

La Forestale sul posto

CEGLIE MESSAPICA - Due aree adibite a discarica abusiva di novemila metri quadrati in tutto, sono state individuate e sequestrate dal personale del Corpo Forestale dello Stato del comando stazione di Ostuni, nell'ambito di un servizio di prevenzione e contrasto al traffico e all'illecito smaltimento dei rifiuti. Denunciato il proprietario del terreno, M.F.

Il sito si trova in contrada Palazzo in agro di Ceglie Messapica e si sviluppa su due distinte aree: una di circa 3mila mq e l'altra di circa 6mila. Nella prima i forestali hanno trovato una grossa buca piena di sfridi di demolizione edile, terre e rocce da scavo, rifiuti vegetali, materiale plastico. Il tutto interrato e coperto da strati di terra.

Nella seconda area, invece, era stato realizzato, spianando detriti di natura edile, terre e rocce da scavo, un enorme piazzale che, da quanto è stato accertato, veniva utilizzato per la movimentazione e lo scarico dei rifiuti. Indagini sono state avviate per individuare la provenienza di quegli scarichi e l'esistenza di eventuali altri responsabili.

Al momento l'unico indagato è il proprietario del terreno, che su disposizione del pm di turno che ha anche autorizzato il sequestro dell'area, è stato denunciato per "abbandono e deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo" e per "aver realizzato e gestito una discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi e non", nonché per aver realizzato un piazzale in un terreno agricolo.

 

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento